BACH JOHAN SEBASTIAN
Johan Sebastian Bach compositore tedesco (Eisenach 1685 - Lipsia 1750) è il più importante membro di una famiglia di musicisti. E' probabile che, essendo il padre violinista, il ragazzo abbia iniziato in casa lo studio della musica e forse degli strumenti ad arco. Nel 1695, rimasto orfano di entrambi genitori viene accolto dal fratello maggiore Johann Christoph, anch' egli musicista. Il decenne Johann prosegue i suoi studi su tutte le materie compresa la musica. Fu fanciullo cantore Luneburg, e qui potè studiare dei compositori italiani Frescobaldi, Albinoni, Vivaldi. Si ricorda che nel seicento - settecento l'Italia godeva sul piano musicale di un gran prestigio in Europa.

Dai 18 anni Bach svolse la sua attività musicale come violinista e come organista in varie corti e in varie Chiese. Per istruirsi, a 20 anni intraprese a piedi un lungo viaggio per recarsi Lubecca in Svezia ad ascoltare il grande organista Buxtehude. Contrariamente alla preventiva sosta di quattro settimane, Bach si fermò per tre mesi a Lubecca, tanto che al suo ritorno ad Arnstadt venne licenziato.

Nel 1707 sposa la cugina Maria Barbara. Nel 1720 gli muore improvvisamente la moglie Barbara. Rimasto vedovo con quattro figli, per le esigenze della famiglia si risposa con Anna Maddalena Wulcken, donna dotata di gran sensibilità artistica e per la quale Bach scrive un delizioso libro di musiche intitolato Libro di Maddalena.

Nel 1723 viene nominato " Kantor " cioè sovrintendente di musica e direttore - organista nella chiesa di San Tommaso a Lipsia, dopo aver superato un difficile esame. Qui rimarrà per il resto dei suoi giorni, dedicando la sua vita alla musica, all'insegnamento e alla famiglia. Dei suoi numerosi figli, tre diventarono grandi musicisti.
Nel 1749 nonostante un'operazione agli occhi compiuta da un celebre oculista inglese, perde completamente la vista e la sera del 28 luglio 1750 cessava di vivere.

La sua arte. Bach in tedesco significa " Ruscello"; Beethoven parlando di Bach disse: "Quest' uomo non è un ruscello, ma un oceano!. Se si esclude la musica operistica Bach scrisse in tutti generi musicali concretizzando in sublimi opere d'arte strumentali e vocali tutte le esperienze polifoniche dei secoli precedenti. Dopo la sua morte, sia per lo stile severo della sua arte e sia per il mutamento dei gusti musicali, scese in silenzio completo sulla sua musica. Sarà solo nel 1829 che, con la riscoperta e l'esecuzione della Passione secondo S.Matteo, inizierà quello che fu definito il "culto di Bach."

Fra le opere più note eseguite di Bach si ricordano:

  • Il clavicembalo ben temperato, due raccolte di 24 Prelude e 24 Fughe per clavicembalo.
  • Una vastissima produzione organistica, tra cui celebri la popolare Toccata e Fuga in Re minore e la Passacaglia.
  • 6 Concerti Brandeburghesi (così chiamati perché dedicati al principe di Brandeburgo), scritti sul modello dei concerti di Vivaldi.
  • 5 Suites per Archi tra cui la celebre Aria sulla quarta Corda (da tutti conosciuta nella trascrizione moderna della sigla di "Quark").
  • Le Passioni (secondo San Matteo e secondo San Giovanni), scritte in forma d'Oratorio.
  • Cantate sacre per solisti, coro e orchestra per le funzioni liturgiche domenicali e festivi.

La musica che state ascoltando è laToccata e fuga


T. ALBINONI | E. BERLIOZ | G. BIZET | L. CHERUBINI | W.A. MOZART |
G.B.PERGOLESI | M. RAVEL | O. RESPIGHI | G.ROSSINI | R. WAGNER |