I.T.C. "G. Pezzullo"  
Cosenza 
scuola.gif Didattica 

EQUAZIONE DI STATO DEI GAS PERFETTI
di Andrea De Francesco  e Alessandro Di Dario
classe pima sezione E IGEA
anno scolastico 1998/99
 

 

SCOPO
 

Lo stato di un gas è caratterizzato dai tre parametri: pressione P, volume V e temperatura assoluta T. Le trasformazioni da uno stato all’altro avvengono, nei gas perfetti, in ottemperanza alle leggi di Boyle, di Charles e Gay-Lussac, le quali stabiliscono le relazioni fra le due variabili, mentre la terza resta costante.

In questa esperienza verrà simulato il processo mediante il quale è possibili ricavare la relazione che lega le tre variabili P, V e T.

 

 

MODALITA’

 
Consideriamo un recipiente munito di stantuffo contenente un gas perfetto alla temperatura iniziale T0, volume V0 e pressione P0. Facciamo compiere al gas le seguenti trasformazioni:

 

Espansione isobarica: aumentiamo la temperatura del gas fino al valore T mediante riscaldamento, mantenendo costante la temperatura. Il volume del gas varia secondo la legge di Charles e raggiunge il valore:

V1 = V0 * a * T
 
 
Compressione isotermica: mantenendo costante la temperatura, aumentiamo la pressione P0 fino al valore P; il volume V1 del gas diminuisce fino al valore V secondo la legge di Boyle:

P * V = P0 * V1

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 

Caricatura di Robert Boyle: