home page di Costituzione e Repubblica

Costituzione e Repubblica

       i docenti universitari relatori













ENNIO DI NOLFO

settembre 1998


Ha lavorato nell'UniversitÓ italiana dal 1957; dal 1968 Ŕ professore ordinario di Storia delle relazioni internazionali; Ŕ vicepresidente della Commissione per la pubblicazione dei Documenti Diplomatici Italiani; Ŕ direttore del Dipartimento di Studi sullo Stato dell'UniversitÓ di Firenze.

Si Ŕ occupato per un decennio di storia del Risorgimento pubblicando in proposito cinque volumi. Dalla metÓ degli anni Settanta si occupa di storia della guerra fredda e di storia italiana in relazione alla guerra fredda; fra le sue opere relative a questi temi: Vaticano e Stati Uniti 1939-1952, Milano 1978; Le paure e le speranze degli Italiani, Milano 1986 (premio Aquistoria); Storia delle relazioni internazionali 1918-1992, Bari 1994; La Repubblica delle speranze e degli inganni, Firenze 1996.

Dirige la rivista "Storia delle relazioni internazionali".

cfr. anche http://www.unifi.it/unifi/dss/edn.htm























UGO DE SIERVO

settembre 1998


Nato nel 1942, ha vinto il concorso a cattedra in Diritto pubblico nel 1976.

Ordinario di Diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Firenze, è attualmente componente del garante per la protezione dei dati personali.

Autore di oltre 160 pubblicazioni, si è occupato in particolare di storia costituzionale, di principi e diritti costituzionali, di fonti del diritto, di diritto regionale e degli enti locali










MAURIZIO FIORAVANTI

settembre 1998


Laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Firenze, ha insegnato nelle Università di Macerata e di Modena.
Insegna attualmente Storia delle costituzioni moderne nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Firenze, di cui è stato Preside.
Ha svolto attività di ricerca e d'insegnamento nelle Università di Francoforte sul Meno e di Chicago.
Collabora a numerose riviste scientifiche italiane e straniere.
Collabora con il Ministero dell'Università per la riforma del post-laurea della Facoltà di Giurisprudenza e dell'accesso alle professioni legali.

Tra le sue pubblicazioni più recenti: Stato e Costituzione (Giappichelli, 1993), e Costituzione e popolo sovrano. La Costituzione italiana nella storia del costituzionalismo moderno (Il Mulino, 1998).













CARLO FUSARO

settembre 1998


Diploma superiore Grand Island Senior High School, 1968.
Maturità classica Liceo Galileo di Firenze, 1969.
Laurea in Scienze Politiche, "Cesare Alfieri", Firenze 1974.
Assegno di studio e ricerca dal 1975 al 1981.
Ricercatore universitario confermato dal 1981 al 1996.
Professore associato dal 1996, Università di Pisa, Facoltà di Scienze Politiche.

Vincitore del concorso EEC/COM, ruolo A6/A7 nel 1978.
Membro della Camera dei Deputati. (1983-1984).
Giornalista e direttore del quotidiano "La Città" (1980-1983).
Consigliere del Presidente del Consiglio C.A. Ciampi. (1993-1994).

Lezioni e conferenze presso le seguenti Università: Bologna, Freihe U. Berlin, Cagliari, Helsinki, Lecce, Messina, Accademia delle Scienze Mosca, Padova, Institut d'Etudes Politiques Paris, Karlova Praga, Salerno, Tirana, Trieste, Udine.

Collaboratore stabile del Manuale di istituzioni di diritto pubblico, di G. Amato e A. Barbera (di cui ha scritto un capitolo, vol. III).

Principali ambiti di studio: Forme di governo; riforme istituzionali in Italia; storia delle istituzioni; legislazione elettorale; principio maggioritario e forma di governo; il ruolo del potere giudiziario; sistemi politico-istituzionali comparati (specie Finlandia, Francia).

Libri: Guida alla Costituzione (Firenze, Laurus, 1976). La scommessa delle riforme (Roma, Edizioni della Voce, 1987, con Gianni Ravaglia). Riforme istituzionali, forme di governo e sistema politico-istituzionale (Firenze, Istituto di diritto pubblico, Facoltà di scienze politiche, 1990). Principio maggioritario e forma di governo (Firenze, Istituto di diritto pubblico, Facoltà di scienze politiche, 1990). Guida alle riforme istituzionali (Soveria Mannelli, Rubbettino, 1991). La rivoluzione costituzionale. Alle origini del regime post-partitocratico (Soveria Mannelli, Rubbettino, 1993). Le regole della transizione (Bologna, Il Mulino, 1995). Guida-glossario alla Costituzione italiana (Roma, Laurus-Robuffo, 1995). Scritti sulla magistratura (Firenze, 1996, edito in proprio). Istituzioni di diritto pubblico e costituzionale. Itinerari di apprendimento (Torino, Giappichelli, 1996, con L. Pegoraro e A. Reposo). Il governo delle democrazie (Bologna, Il Mulino, 1997, con A. Barbera).



















STEFANO MERLINI

settembre 1998


Docente di Diritto Costituzionale
presso la
FacoltÓ di Giurisprudenza dell'UniversitÓ degli Studi di Firenze













LEONARDO MORLINO

settembre 1998


Professore ordinario di Scienza Politica nell'Università di Firenze, è coordinatore del dottorato in Scienza Politica e direttore del Centro di Documentazione Europea, esistente presso il DISPO.

Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell'Unversità di Firenze, dal 1992 al 1995, è stato per molti anni anche condirettore della Rivista Italiana di Scienza Politica.

Ha insegnato presso l'Institut d'Etudes Politiques di Parigi, la Fondazione Juan March di Madrid ed è stato fellow presso l'Università di Stanford (USA).

Negli ultimi anni si è occupato di consolidamento democratico del Sud Europa e sta attualmente dirigendo una ricerca sulle trasformazioni organizzative dei partiti italiani.

Pubblicazioni recenti: Curatore di Scienza Politica, Torino, Fondazione Agnelli, 1989; di Costruire la democrazia. Partiti e gruppi in Italia, Bologna, Il Mulino, 1991; di La comparazione nelle scienze sociali (con G. Sartori), Bologna, Il Mulino; e di G. Sartori, Intervista sulle riforme costituzionali, Bari-Roma, Laterza, 1998. Coautore del Manuale di Scienza Politica, Bologna, Il Mulino, 1993 (ristampa); autore di Democracy Between Consolidation and Crisis. Parties, Groups, and Citizens in Southern Europe, Oxford, Oxford University Press, 1998.
















CLAUDIA MORVIDUCCI

settembre 1998


Laureata in giurisprudenza presso l'Università di Firenze e in diritto canonico presso la Pontificia Università Lateranense, è stata dapprima assistente incaricata di diritto internazionale presso la facoltà di Giurisprudenza di Roma e poi assistente ordinaria della stessa materia presso la Facoltà di Scienze Politiche di Firenze.

Professore incaricato di diritto internazionale presso la Facoltà di Scienze politiche di Catania dal 1977 al 1982, è anche stata, negli anni 1980/81, docente del corso di preparazione alla carriera diplomatica presso quella stessa Facoltà.

Dal 1982 è professore associato di Diritto delle Comunità europee alla Facoltà "Cesare Alfieri" di Firenze, dove ha ricoperto anche, a titolo di supplenza o di affidamento, gli insegnamenti di diritto internazionale, organizzazione internazionale e storia del diritto internazionale.

Dall'anno accademico 1997/98 è titolare di un modulo J. Monnet sulla cittadinanza europea.

E' membro del comitato scientifico della "Rivista di Diritto pubblico comunitario" e del Collegio dei docenti del Master in Diritto europeo istituito presso la Facoltà Cesare Alfieri.

Dal dicembre 1992 al 1993 è stata membro del gruppo per lo studio delle sponsorizzazioni, nominato dal Garante dell'editoria e della radiodiffusione.

Attualmente dirige il settore "comunitario" di una ricerca CNR sulla cittadinanza europea e si occupa di studi sul processo comunitario.

Ultime pubblicazioni:
"Diritto spontaneo e legittimazione del Parlamento europeo nel processo comunitario", in Studi in onore di G. Barile, Padova, 1995, pp. 399-445.
"Professioni", in Trattato di diritto amministrativo europeo, a cura di Chiti-Greco, Milano, 1997, pp. 561-624.