home page di Costituzione e Repubblica

percorsi didattici
Costituzione italiana e istituzioni europee

riferimento alla relazione della prof. Claudia Morviducci
il percorso didattico, l'individuazione dei nodi ipertestuali, i testi delle schede,
alcune note bibliografiche, il reperimento e la collocazione della maggior parte dei documenti,
sono stati curati dal prof. Stefano Bertelli dell' ITCG "E. Fermi" di Pontedera (PI)

ultima revisione: 15.12.2000


       problematiche        

       schede        

       documenti        

       bibliografia        



A) Il progressivo ampliamento delle prerogative dell'Unione Europea (UE) rende necessario un esame dei rapporti tra il diritto comunitario e il diritto interno degli stati membri.

  1. Quali sono state le tappe del progressivo ampliamento delle competenze nell'evoluzione del fenomeno comunitario? Qual Ŕ il rapporto che intercorre fra le fonti comunitarie e le fonti interne, e in particolare le Costituzioni?

B) In Italia non si sono adottate specifiche norme costituzionali per la ratifica dei Trattati Europei, ma si Ŕ preso a fondamento per la legittimitÓ della legge di ratifica l'art. 11 della Costituzione. Un'interpretazione estensiva dello stesso "apre" alla possibilitÓ di assumere ulteriori obblighi con effetti rilevanti sul sistema delle fonti e sulle funzioni degli organi costituzionali.

  1. Qual Ŕ il fondamento costituzionale della partecipazione dell'Italia all'Unione Europea?
  2. ╚ legittimo il controllo costituzionale sulle norme dei Trattati e sulle norme comunitarie?
  3. Qual Ŕ il "rango", nell'ambito delle fonti normative, degli atti comunitari direttamente applicabili? E che fare in caso di contrasto con norme interne? La norma interna incompatibile Ŕ incostituzionale per il principio della gerarchia o da disapplicare da parte del giudice per il principio della competenza?
  4. La partecipazione dell'Italia all'UE, con aumento di competenze di quest'ultima e presenza di norme direttamente applicabili, provoca una non lieve modifica nelle reali funzioni degli organi costituzionali e degli enti territoriali a sovranitÓ derivata o ripartita.
    Il potere legislativo del Parlamento si Ŕ rafforzato o Ŕ diminuito nei confronti del Governo? E quello delle regioni nei confronti dello stato?
C) Il progressivo ampliamento delle competenze dell'Unione Europea ha comportato una perdita di sovranitÓ da parte degli organi rappresentativi.
  1. Si potrebbe rendere pi¨ rappresentativo ed efficace il Parlamento Europeo?
  2. Si potrebbe modificare la nostra Costituzione per controllare ulteriori perdite di sovranitÓ?


schede