home page di Costituzione e Repubblica

il progetto
Costituzione e Repubblica

Com'è nato

    Il progetto è nato nel 1997 per iniziativa concordata fra l'Ufficio Studi e Programmazione del Ministero Pubblica Istruzione e il Provveditore agli Studi di Firenze. La sua gestione è stata affidata al Provveditorato agli Studi di Firenze.
    Il primo atto del Provveditore è stato la costituzione di un ristretto Comitato Scientifico, coordinato dal prof. Ennio di Nolfo, direttore del Dipartimento di Studi sullo Stato dell'Università di Firenze, e di cui fanno parte il direttore del Dipartimento di Storia prof. Mario G. Rossi, un rappresentante dell'Ufficio Studi del Ministero Pubblica Istruzione, un ispettore tecnico, due presidi di istituti di istruzione secondaria superiore, un docente di storia nei licei e i responsabili degli Uffici Aggiornamento e Sperimentazione del Provveditorato.

Come si è sviluppato

    La prima fase del progetto ha avuto come momento centrale un seminario di studio, svoltosi a Firenze il 28 e 29 Aprile 1997, condotto da sette docenti di discipline storiche e giuridiche delle Università di Firenze e di Pisa, e al quale hanno partecipato docenti di storia e di diritto e presidi di licei e istituti tecnici.

    Successivamente gli stessi docenti universitari, con la collaborazione del Comitato Scientifico, hanno sviluppato il materiale prodotto nel corso del seminario, producendo sintetiche relazioni, bibliografie di base, raccolte di documenti, elaborando infine percorsi didattici di taglio problematico.

    L'analisi di tutto questo materiale è stata oggetto dei lavori di un secondo seminario, svoltosi a Pratolino (Firenze) dal 16 al 18 Ottobre 1997, al quale hanno partecipato gli stessi docenti di scuola secondaria superiore, che hanno soprattutto lavorato sui percorsi didattici e sugli sviluppi del progetto, in particolare per quanto riguarda:

 Ulteriori sviluppi

    Dopo il seminario di Pratolino si costituito presso il Provveditorato agli Studi di Firenze un gruppo di lavoro che, attraverso un'intensa collaborazione con la Biblioteca di Documentazione Pedagogica, ha proceduto al completamento dei percorsi didattici, alla raccolta della documentazione e della bibliografia, al trattamento dei materiali per la loro immissione in rete, all'individuazione di siti Internet, all'apertura di una bacheca elettronica e di una lista di discussione.

    Ne risultato il sito Costituzione e Repubblica, inteso come strumento didattico interattivo, aperto a contributi del mondo scolastico e universitario e in grado di favorire la comunicazione fra insegnanti interessati a lavorare con le loro classi sulla Costituzione.

Firenze, 28 settembre 1998