I moti del '21

- I moti del '20 in Sicilia -


La notizia degli avvenimenti napoletani risvegliò i mai sopiti intenti separatistici dei siciliani. A Palermo e a Messina tra il 14 e il 15 Luglio vengono cacciate le truppe borboniche, e si dà vita ad un Governo provvisorio che proclama l'indipendenza dell'isola.

La proclamazione dell'Indipendenza era precaria per il contrasto di interessi tra i capi della rivolta. I ceti aristocratici erano non vedevano di buon occhio la Costituzione di Cadice che prevedeva una sola Camera. Inoltre la rvolta aveva avuto scarsa penetrazione nelle campagne.

Nel Settembre 1820 da Napoli venne inviato il generale Pietro Colletta che represse il moto.



Ritorna alla pagina principale