I moti del '21

- I moti del '20 a Napoli -


1820

Nei primi giorni del Luglio alcuni affiliati alla Carboneria, gli ufficiali Morelli e Silvati e il prete Luigi Menichini fecero sollevare la guarnigione di stanza a Nola e marciarono su Avellino chiedendo che venisse concessa la Costituzione di Cadice.

Il movimento guadagna rapidamente adesioni; a capo del movimento si pone il generale Guglielmo Pepe.
Dopo la concessione da parte del debole Ferdinando I° della Costituzione sul modello spagnolo, si formò un nuovo Governo.




Ritorna alla pagina principale