ASSOCIAZIONI POLITICHE


Giovine Italia

Giovine Europa




LA GIOVINE ITALIA


Associazione politica fondata a Marsiglia Nel luglio 1831 da Giuseppe Mazzini. Essa era segreta per quanto riguardava i nomi degli affiliati, che dovevano scegliersi un nome di guerra, tratto dalla storia italiana del Medioevo, ma era palese per quanto riguardava il programma, che veniva diffuso da un periodico intitolato anch'esso "Giovine Italia" (ne uscirono sei fascicoli tra il 1831 e il 1834). Fine dell'associazione era quello di fare dell'Italia una repubblica democratica unitaria. Indebolita dai processi del 1833 in Piemonte e avendo fallito nella spedizione di Savoia del 1834, la Giovine Italia ebbe una sorta di eclisse fino alla fine del 1838, allorché fu ricostituita in Inghilterra, ma il 5 maggio 1848 Mazzini la sciolse per fondare l'Associazione Nazionale Italiana.



LA GIOVINE EUROPA


Associazione politica (segreta quanto ai nomi degli affiliati, ma pubblica come programma), fondata a Berna il 15 aprile 1834 da Giuseppe Mazzini e da altri sedici profughi politici italiani, tedeschi e polacchi in rappresentanza rispettivamente, delle associazioni mazziniane "Giovine Italia", "Giovine Germania", e "Giovine Polonia" . Costituì una federazione di associazioni nazionali di cui presto entrarono a far parte come nuovi membri una "Giovine Francia", una "Giovine Svizzera" e una "Giovine Spagna" che, in pratica, non ebbe alcun peso. La Giovine Europa si sciolse in seguito al bando di Mazzini dalla Svizzera (luglio 1836).


Ritorna alla pagina principale