scegli una sezione

Panoramica.jpg (59310 byte)

 

Noi pensiamo che sia un'attività molto interessante e utile.

Siamo contente di essere state scelte come tutor di Anna perché due ore la settimana possono essere un momento di apprendimento in modo piacevole. E poi perché dimenticare le tradizioni sarde?

lucia1.jpg (19382 byte)

Non è un lavoro semplicissimo perché sia costruirlo sia suonarlo richiede impegno. Che rabbia quando si spezza la canna!!! E chissà perché, capita sempre quando siamo nell'ultima fase di lavoro. Meno male che signor Efisio è paziente e ce lo fa rifare oppure ci aiuta lui. Invece quando prepariamo il tappo di oleandro o è troppo grande o è troppo piccolo, infatti, è molto difficile farlo preciso.

angela1.jpg (18683 byte)

Per non parlare del ferro arroventato!!! Quando si fanno i buchi è un vero disastro, infatti, c'è il rischio di bruciarsi e siccome il ferro è bello rosso le eventuali bruciature sarebbero dolorosissime!! Dobbiamo stare attenti anche quando utilizziamo il coltellino  per pulire la canna, per fare i buchi ecc. .

sulittu_guateddu.jpg (15761 byte)

Noi speriamo di imparare a suonare questo strumento abbastanza bene e per poi magari poterlo insegnare ad altri compagni.

marcolino.jpg (18696 byte)

 

Testi di:

Anna Asuni, Alice Cappai, Maria Elena Orrù 2° M

(trascrizione a cura di Stefano Vincenzo Patteri 2° G, disegni di Marco Lugas 2° G della Redazione sito Internet)

vai alla pagina precedente vai alla home page
Scuola Media Statale "L. Amat" © 1998 Sinnai (CA)
web-apprentice: G. Cogoni