scegli una sezione

segue TZIU EFISIU E SU TOPI

 

topo4.gif (13257 byte)

L’instancabile topolino andò dalla gallina e le disse: "Pudda mi ddus ‘onas dus ous aici ddus ‘ongu a su muradori, su muradori arranjat sa funtana, sa funtana mi ‘onat s’acua, s’acua dda ‘ongu a su cunjau, su cunjau mi ‘onat s’ebra, s’ebra dda ‘ongu a sa brebei, sa brebei mi ‘onat su lati, su lati ddu ‘ongu a tziu Efisiu e tziu Efisiu mi torrat sa coa?" La gallina gli rispose: "Chi deu no papu no ti potzu ‘onai nudda".

 

 

Il topolino era molto stanco ma era deciso a tutto pur di riavere la propria coda. Così corse dal fornaio e gli chiese: "Oh su paneteri, mi ddu ‘onat pagu pagu poddini aici ddu ‘ongu a sa pudda, sa pudda mi ‘onat is ous, is ous ddus ‘ongu a su muradori, su muradori arranjat sa funtana, sa funtana mi ‘onat s’acua, s’acua dda ‘ongu a su cunjau, su cunjau mi ‘onat s’ebra, s’ebra dda ‘ongu a sa brebei, sa brebei mi ‘onat su lati, su lati ddu ‘ongu a tziu Efisiu e tziu Efisiu mi torrat sa coa?" Il fornaio gli rispose: "No ti potzu ‘onai poddini chi prima no fatzu su pani, sceti ca imoi in su forru no ddu at linna".

 

topo5.gif (25867 byte)

Il topolino ormai aveva perso le speranze di riavere la sua coda. Nessuno era in grado di aiutarlo senza chiedergli qualcosa in cambio. Mentre camminava sconsolato e senza una meta un uccellino lo seguì, gli volò intorno per due volte e cinguettò: "Chi ‘olis linna cicadda tui e totu in su padenti". Il topolino allora capì che doveva cavarsela da solo. Corse nel bosco trovò un fascio di rami secchi e lo portò dal fornaio.

 

 

Sapete cosa successe poi? Ve lo faccio raccontare dal topolino: "Su paneteri fait su pani e mi ‘onat su poddini e ddu ‘ongu a sa pudda, sa pudda mi ‘onat is ous, is ous ddus ‘ongu a su muradori aici su muradori arranjat sa funtana, sa funtana mi ‘onat s’acua, s’acua dda ‘ongu a su cunjau, su cunjau mi ‘onat s’ebra, s’ebra dda ‘ongu a sa brebei, sa brebei mi ‘onat su lati, su lati ddu ‘ongu a tziu Efisiu e tziu Efisiu mi torrat sa coa. Oh piciocus, su contu est acabau: mellus tziu Efisiu prandiu che unu topi scoau".

topo6.gif (14896 byte)

 

Adattamento del prof. Ilario Delussu

Trascrizione a cura di:
Damiano Contini 2° L, Marco Lugas 2° G (Redazione sito internet)

 

vai alla pagina precedente vai alla home page
Scuola Media Statale "L. Amat" © 1998 Sinnai (CA)
web-apprentice: G. Cogoni