scegli una sezione

Breve presentazione del lavoro svolto:

Argomento: "Settanta anni fa furono approvate dal Parlamento Italiano le cosiddette "Leggi razziali". A causa di queste leggi, gli alunni ebrei dovettero lasciare le loro classi e i loro compagni. Esprimete i vostri pensieri ed emozioni in proposito, utilizzando le testimonianze che potete raccogliere nel luogo in cui abitate, le letture svolte e i documenti di quel periodo che riuscite a rintracciare".

Chiave interpretativa:

Il percorso intrapreso in classe con gli alunni è stato impostato in modo da far conoscere e scoprire i meccanismi che hanno portato alla Shoah, per far capire che è stata la logica conclusione di un lungo processo iniziato anni prima.

In questa prospettiva abbiamo privilegiato l’accesso diretto alle fonti storiche, abbiamo fatto parlare documenti e testimonianze di varia natura, per conoscere "ciò che è stato anche da noi", nella nostra regione, nella nostra provincia, nel nostro comune, nelle nostre scuole.

Si è discusso e argomentato su quanto è accaduto,educando i ragazzi ai valori del rispetto umano, del dialogo e del confronto, dei diritti civili.

Modalità operative:

Abbiamo iniziato il lavoro con l’inquadramento del periodo storico relativo alle vicende italiane ed europee , focalizzando l’attenzione sugli aspetti storico-culturali che hanno portato all’attuazione della politica razziale in Italia. Successivamente si è proseguito con la lettura, l’analisi e l’interpretazione dei documenti ufficiali emanati nel 1938, a cominciare dai due programmatici (Il Manifesto degli scienziati razzisti e la Dichiarazione sulla razza del Gran Consiglio del Fascismo) , per poi esaminare alcuni regi decreti- legge relativi all’ esclusione degli ebrei dalla scuola, dall’Italia e dalle attività economiche.

Non abbiamo trascurato il ruolo fondamentale svolto dalla stampa nazionale e locale nella diffusione della campagna antisemita e, attraverso la ricerca d’archivio, siamo riusciti a prendere visione delle prime pagine dei quotidiani del 1938, pieni di articoli con sconcertanti ragionamenti razzisti.

Non essendo presenti nel nostro territorio persone che possano offrire "testimonianze dirette", abbiamo indirizzato la ricerca verso i documenti archivistici, in particolare nell’Archivio del nostro Comune e in quello di Cagliari, abbiamo rintracciato alcuni documenti significativi su disposizioni ministeriali, delle Prefetture e dei Podestà, relative alla compilazione delle liste dei cittadini ebrei ed alla limitazione dei loro diritti civili, in seguito alla promulgazione delle leggi razziali.

Abbiamo dato una particolare importanza alla scuola, analizzando l’impatto delle leggi razziali su di essa; sono state significative le testimonianze raccolte nell’ Archivio comunale di Sinnai, in quello di Cagliari e nell’Archivio del Liceo Azuni di Sassari.

Ci siamo interessati dell’organizzazione scolastica sotto il regime fascista , attraverso le testimonianze raccolte dagli alunni relative alle scuole frequentate dai loro nonni.

L’analisi delle leggi razziali e del loro impatto sulla vita individuale di ciascuna persona è stata condotta mediante la visione di documentari –Rai, attraverso la lettura di testimonianze di ebrei italiani vittime dei provvedimenti razziali, nonché per mezzo della lettura di fonti letterarie di particolare rilevanza.

Il lavoro si è svolto prevalentemente mediante attività di gruppo, ma vi sono stati anche approfondimenti condotti in modo individuale, così come ricorrenti sono stati i momenti di riflessione comune, di rielaborazione dei pensieri e delle emozioni scaturiti dal lavoro di ricerca e analisi dei documenti.

Collaborazione interdisciplinare: Hanno collaborato allo svolgimento dell’argomento i docenti delle discipline umanistiche, di sostegno e delle discipline scientifiche. In particolare con la docente di Arte e immagine i ragazzi hanno predisposto un elaborato grafico interpretativo della persecuzione razziale: vi è un muro che rappresenta l’impossibilità per gli studenti ebrei italiani di accedere alle scuole.

Partecipazione e coinvolgimento della classe: tutta la classe ha mostrato interesse e partecipazione attiva nello svolgimento del progetto.

 

Scuola Media Statale "L. Amat" © 1998 Sinnai (CA)
web-apprentice: G. Cogoni