Scacchi a Sinnai negli ultimi mesi
I tanti successi dei ragazzi

Forte della teoria e della pratica che settimanalmente sono state impartite a circa 250 alunni della sede centrale da un gruppo di tre istruttori esterni alla struttura scolastica, nel corrente anno scolastico la Scuola Media sinnaese ha potuto sviluppare l’attività scacchistica su vari fronti, ottenendo sempre risultati apprezzabili e talvolta successi difficili da preventivare.

Al di là degli aspetti formativi che il gioco degli scacchi consente di raggiungere, si è rilevato, rispetto l’anno precedente, un aumento del numero dei ragazzi idonei alla competizione e un miglioramento della qualità di gioco che, in definitiva, ha permesso a tanti ragazzi di emergere in campo regionale e nazionale.

Pure l’attività del Circolo Scacchistico "L. Amat" si è dimostrata trainante verso un gruppo di alunni che, desiderosi di confrontarsi con giocatori preparati, non hanno esitato ad affrontare, a gennaio scorso, il torneo federale per la Provincia di Cagliari, corrispondente agli ottavi di finale del Campionato Italiano Assoluto. Questo si è svolto nei locali della stessa scuola media di Sinnai e ha visto la partecipazione di 43 giocatori particolarmente agguerriti e provenienti principalmente dalle cosiddette scuole scacchistiche che sono i Circoli di Cagliari e di Iglesias. Il risultato finale conseguito dai ragazzi non è stato esaltante, ma è stata importantissima, da parte di questi, l’acquisizione di sicurezza e il mancato rispetto riverenziale verso i volponi nazionali.

Il 23 Marzo si è svolta, sempre a Sinnai, la fase provinciale dei giochi sportivi studenteschi voluti dal Provveditorato agli studi di Cagliari, su direttive del Ministero alla Pubblica Istruzione e del CONI, che ha visto la squadra "L. Amat", composta dagli alunni Girina Matteo, Trincas Andrea, Serra Pietro, Floris Matteo, Scionis Ilaria, Moi Federico, vincitrice del torneo riservato alle scuole medie inferiori.

Il 2 Maggio la città di Iglesias, sede della fase provinciale del Torneo Nazionale Giovanile Individuale voluto dalla F.S.I., ha promosso Campioni Provinciali due ragazzi del Circolo di Sinnai (Pietro Serra per i Cadetti e Giulio Lobina per gli Juniores), ai quali è riconosciuto il diritto a partecipare alle nazionali individuali per le stesse categorie da tenersi a Porto S. Giorgio nelle Marche dal 1 al 4 luglio 99 (finanze permettendo).

La stessa Federazione Scacchistica ha organizzato la 6^ edizione dei Giochi Scolastici a Squadre che, nella fase regionale tenutasi a Villasor l’11 - 5 - 99 ha visto la prima delle due squadre della "L. Amat" emergere fra tutte le partecipanti, onorando la propria scuola con la coppa dei primi e gioendo per il conquistato diritto a partecipare alle finali nazionali di Cesenatico del 5 e 6 Giugno 99.

L’approdo a Cesenatico di Trincas Andrea e Cappai Vincenzo di 3^ media, Serra Pietro e Moi Federico di 2^, Floris Matteo e Scionis Ilaria di 1^ è avvenuto con l’entusiasmo più sano e la convinzione di poter fare il loro miglior torneo. E dopo aver incontrato le squadre di Sassoferrato (AN), Tacito "B" - Roma, Costantini - Pasiano (UD), Carpinetti - Reggio Emilia, S.Basilio - Cagliari e Casalbosco - Reggio Emilia hanno accumulato tre punti di squadra su sei e ben 13 punti individuali su 24, piazzandosi al 16° posto su 37 della classifica finale.

Quasi in contemporanea con gli incontri di Cesenatico, un altro gruppo di scacchisti ha partecipato alla sesta edizione del Torneo Interdistrettuale organizzato dalla Scuola Media di Narcao e culminato con gli scacchi viventi in piazza. Alla Finale del 5 Giugno 99 gli alunni Lecca Diego di 3^, Serreli Andrea di 2^ e Boi Simona di 1^ hanno ottenuto rispettivamente il 3°, 1° e 2° piazzamento che fanno ben sperare sulla possibilità di costruire, pure nell’anno scolastico prossimo, una squadra competitiva, nonostante il salto alle superiori di Andrea, Vincenzo, ecc.

I risultati ottenuti dai ragazzi di Sinnai sono da leggere anche alla luce dei seguenti fattori:

- Scuola: la disponibilità e la convinzione del Preside e di tanti insegnanti per favorire la diffusione del gioco degli scacchi fra i ragazzi nelle normali ore curricolari, sommate all’utilizzo di una struttura scolastica (aula, luce, personale, ecc.) sono le premesse indispensabili allo sviluppo del gioco degli scacchi fra i ragazzi.

- Circolo Scacchistico "L. Amat": Il coinvolgimento degli iscritti sul programma del Preside e la dedizione di tre di questi, che hanno dedicato per tutto l’anno scolastico il loro tempo e la loro preparazione per l’insegnamento di tale gioco in undici classi, (un totale di circa 250 alunni), mai mancando agli impegni di calendario, nonché l’apertura alla sera anche per i ragazzi intenzionati a migliorare la loro preparazione, sono i segreti della bravura dei ragazzi.

- Pubbliche Amministrazioni: non per le attività normali quotidiane, ma per le trasferte e per l’organizzazione dei tornei da parte del Circolo "L. Amat" è stato necessario rivolgersi agli Enti Locali che, sempre, hanno adeguatamente risposto, consentendo la riuscita delle iniziative. Così, l’Amministrazione Comunale, dopo aver contribuito, nel 1° e nel 2° anno di attività, a realizzare la struttura di base per l’insegnamento del nostro gioco, nell’anno in corso, ha sopportato i maggiori oneri (mezzi di trasporto, personale, risorse finanziarie). Altri Enti, come Pro-Loco, 24^ Comunità Montana, Provincia, hanno risposto con entusiasmo e convinzione per le singole iniziative.

Il coinvolgimento degli Enti ha comunque consentito la possibilità di esternare il livello raggiunto dai ragazzi e non ultimo quella di portare fuori dai confini doganali, in modo positivo, il nome di Sinnai.