Si parla di scacchi in un convegno nell’aula consiliare

gli scacchi a scuola

(pubblicato su: GiornAmat)

Spettacolare partita del maestro russo Esimov

Sabato 11 Dicembre nell’aula consiliare del Comune si è tenuto un convegno scacchistico a cui hanno partecipato le due terze delle sezioni M ed F e i professori. Il convegno è iniziato verso le 9 circa e hanno espresso i loro pareri delle persone esperte sia sull’importanza dell’introduzione degli scacchi a scuola, sia sulle capacità che questo gioco sviluppa nei ragazzi.

E’ intervenuta al dibattito anche la professoressa Serra che ha raccontato la sua esperienza con la sua ex classe l’attuale 3° M. Infatti già dal 1996 i suoi alunni e altri della scuola, grazie alla guida dei signori Manca, Frau e Serreli hanno praticato l’attività degli scacchi, ogni settimana si radunavano nell’aula scacchistica presente a scuola e grazie alle regole imparate provavano a metterle in pratica.

 I maestri con la partecipazione dei professori hanno organizzato dei piccoli tornei all’interno della scuola e hanno partecipato a tornei regionali come a Narcao o ad Arborea e nazionali come quello a Cesenatico, a cui hanno partecipato i ragazzi più bravi della scuola.

Il convegno è proseguito anche la sera con un grande giocatore: un russo bravissimo nel gioco degli scacchi che giocava con 25 persone in simultanea.

In questo convegno si è voluto parlare dell’insegnamento degli scacchi all’interno della scuola, che ha fatto diventare molti ragazzi dei campioni e ha contribuito a sviluppare le capacità di ragionamento, di concentrazione e di rispetto delle posizioni degli altri.

Martina Congiu 3° M