Home Page
05 giugno 2003 %%sezione%% Pagina 18
  PRIMA PAGINA

  FATTO

  POLITICA REG

  CRONACA REG

  ITALIA

  POLITICA NAZ

  ESTERI

  CAGLIARI

  NECROLOGIE

  QUARTU

  HINTERLAND

  PROV DI CAGLIARI

  MEDIO CAMPIDANO

  CARBONIA

  IGLESIAS

  SULCIS IGLESIENTE

  ORISTANO

  NUORO

  OGLIASTRA

  SASSARI OLBIASARI

  ECONOMIA

  BORSA

  LETTERE

  SARDI NEL MONDO

  SPETTACOLI

  CULTURA

  SPORT

  TEMPO LIBERO

  CHI VIAGGIA

  METEO

  TV

  MARGHINE

  SASSARI

  OLBIA

  GALLURA




  Come navigare
  Chi Siamo
  Redazioni
  Mail
  Gerenza
Design JAP Interactive
Powered by NAVITA
  
Sinnai: studenti ad Auschwitz Nella Pinacoteca di Sinnai s’inaugura questa sera (ore 19) una mostra di fotografie degli studenti della 3^B della Scuola Media Amat

Sinnai: studenti
ad Auschwitz
Nella Pinacoteca di Sinnai s’inaugura questa sera (ore 19) una mostra di fotografie degli studenti della 3^B della Scuola media “Amat”: è la sintesi documentaria di un viaggio di istruzione che li ha visti ad Auschwitz nel marzo scorso. Oltre che i campi di sterminio nazisti, hanno visitato Cracovia, le miniere di sale di Wieliczka, la città del Papa, Wadowice (la casa natale di Karol Wojtyla e la chiesa che frequentava da ragazzo e dove celebrò la prima messa), e il castello medievale di Pieskowa Skala in mezzo a un suggestivo bosco. Erano accompagnati dalla professoressa di lettere Mariangela Zedda, organizzatrice dell’iniziativa, e dall’insegnante di religione don Guido Rossandich. Al rientro a Sinnai, ragazze e ragazzi si sono soffermati in un’approfondita riflessione sugli insegnamenti ricavati e sulle emozioni del viaggio. Con l’intenzione di rendere partecipe l’intera comunità della toccante esperienza vissuta, gli studenti hanno espresso il desiderio di allestire una rassegna delle più significative fotografie che hanno scattato nel corso dell’escursione. Il Comune ha offerto loro la prestigiosa sede della Pinacoteca (in via Colletta). La mostra, di cui fa parte anche un breve filmato-sintesi, sarà aperta domani e sabato (ore 9-12 e 17-20) e domenica mattina.

vai alla pagina precedentetorna alla pagina precedentevai alla pagina precedente