scegli una sezione

IL COMPUTER E L'INGLESE
prof. Italo Siddu

a. scol. 2000/2001

 scheda riassuntiva del progetto

( a cura  della Redazione sito Internet)

Le lezioni del corso di informatica (10 ore complessive per 2 gruppi di 11 alunni) sono state svolte il mercoledì pomeriggio con metà della classe 1°H che a turno svolgeva attività sempre di informatica con la collega di lettere e\o di inglese col sottoscritto.

Le lezioni di inglese (2 ore settimanali) si svolgevano nell'auletta adiacente a quella di informatica vera e propria con una prima ora dedicata alla storia del computer ed alla terminologia inglese usata nell'uso dello stesso, e un'ora dedicata alla trascrizione al computer e dunque alla applicazione di alcune delle "regole" di video-scrittura viste in linea teorica.

 

Purtroppo la indisponibilità di un numero sufficiente di macchine (3 alunni per computer funzionante) e la mancanza dell'installazione su di esse  di winword (solo uno su 4) ha limitato l'applicazione di parte del lavoro teorico affrontato. 

Ma a parte questi inconvenienti tecnici che venivano in parte sopperiti con il lavoro impostato nell'aula di informatica propriamente detta, dalla collega di lettere, il lavoro si è svolto fra l'interesse e la partecipazione entusiastica della maggior parte degli alunni.

Il test finale, da svolgersi ai computer predisposti con l'aiuto tecnico del collega prof. Cogoni, ha previsto contemporaneamente il monitoraggio delle conoscenze teoriche, ma anche di quelle pratiche acquisite. 

Al termine del ciclo di 10 lezioni è stato quindi rilasciato un diploma con votazione per i più bravi ed uno con l'attestato di frequenza per i ragazzi che non hanno superato in maniera accettabile il test. 

I numeri parlano del 50% dei ragazzi che hanno superato brillantemente il test e buona parte del restante 50% che pur non avendo raggiunto la soglia della sufficienza nel test ha però mostrato un certo impegno e interessamento.

fre-sin.gif (1134 byte) vai alla home page fre-des.gif (1145 byte)
Scuola Media Statale "L. Amat" © 1998 Sinnai (CA)
web-apprentice: G. Cogoni