GiornAmat

  Lo strano uovo

Di Marta Olla 2^ G

Questa è una storia di quelle che si vedono nei films dell'orrore, eppure è capitata a me.
Un giorno mi incamminai lungo la strada per andare a trovare i miei amici,quando qualcosa colpì la mia attenzione … in terra  c'era uno strano uovo giallo e nero. Credendo che fosse un uovo di gallina, lo raccolsi e lo portai a casa, lo misi nel cassetto della mia cameretta, gli misi del cotone e una torcia per far luce, nella speranza che si schiudesse e nascesse un pulcino, poi chiusi il cassetto. Allora andai a giocare con i miei amici. Quando tornai a casa, controllai dentro il cassetto e l'uovo era proprio li' come l'avevo lasciato. Passarono alcuni giorni ma nulla era cambiato.
Era arrivato il sabato, il giorno che mia mamma faceva le pulizie di casa. Entrò nella mia camera e, spolverando, apri' il cassetto e vide l'uovo. Credendo che fosse un giocattolo me lo mise sulla scrivania, ma rotolo' e cadde, si sentii un rumore forte, come se quell' uovo fosse di pietra. Come cadde si schiuse, ma, al posto di nascere un pulcino giallo, erano uscite centinaia di api minuscole che ronzavano per tutta la stanza in cerca di qualcuno da pungere. Mia mamma spaventata andò a prendere della polvere per formiche e gliela buttò sopra, ma, al posto di morire quelle api diventarono ancora  più aggressive.  Allora io, lasciando mia mamma chiusa in una stanza, per non far entrare le api, corsi dai miei amici e spiegai loro tutto. Loro non ci credettero, ma io li costrinsi
e così vennero. Appena videro le api si spaventarono, ma mi aiutarono. Andarono a prendere uno spray per zanzare, spruzzammo le api ma… la meta' di loro sopravvisse. Allora provammo con un altro

vai all'indice
Vai al sommario

44