GiornAmat

Le storie infinite…  degli attentati

Di  Lorenzo Boi ed Emanuele Moi


Negli ultimi  25 anni l'America č stata bersaglio dei terroristi.
29 dicembre 1975: gli irredentisti croati mettono una bomba in una valigia all'aeroporto di New York. La bomba uccide 11 persone e ne ferisce 70.
13 ottobre 1983: un furgone guidato da un terrorista si scontra ed esplode contro una caserma dei marine: muoiono 241 soldati U.S.A.
12 dicembre 1983: estremisti fanno esplodere 2 autobombe davanti alle ambasciate Kuawaitiane di U.S.A e Francia: 5 morti 86 feriti.
20 settembre 1984: un' auto piena di esplosivo si schianta contro l'ambasciata U.S.A a Beirut:16 morti 96 feriti compreso l'ambasciatore .
27 dicembre 1985: nell'aeroporto Romano di Fiumicino un commando di terroristi islamici assalta con bombe a mano e mitragliatrici i banchi delle compagnie Twa ed El e AL la compagnia israeliana: 16 morti e 80 feriti.
2 aprile 1986 : 4 cittadini Americani muoiono a causa di un pacco bomba sotto una poltrona di un Boeing 727 Twa in un volo da Roma ad Atene: 9 passeggeri feriti .
14 novembre 1987 : esplode un pacco bomba nell'ospedale Americano di Beirut : 7 morti e 37 feriti.
21 dicembre 1988: un Boeing 747 della compagnia Americana PAN AM, esplode  sopra il villaggio scozzese di Lockerbie: 259 passeggeri e 11 passanti morti.
26 febbraio 1993:attentato a New York alle torri gemelle del World Trade Center , un'autobomba in garage provoca 6 morti e 100 feriti.
19 aprile 1995:un camion con un carico di 3 tonnellate di tritolo esplode davanti al palazzo federale di Murrak di Oklaoma City,168 morti 500 feriti.
13 novembre 1995: un'autobomba distrugge l'edificio della guardia nazionale saudita di Riyandh dove lavoravano consiglieri U.S.A: 5 morti e 60 feriti .
16 giugno 1996: a Danten ,in Arabia Saudita, un'altra autobomba esplode tra i militari della base aeronautica U.S.A:19 morti 446 feriti tra cui 173 americani; Bin laden č la mente di questa strage.
17 luglio 1996: durante le olimpiadi di Atlanta un jumbo della Twa esplode poco dopo il decollo da New York, si inabissa a largo di Long Island: 230 morti tra cui 9 italiani. La strage non ha ancora un mandante ma la pista islamica rimane aperta.                                           
Segue pag. successiva

Indice

>