GiornAmat

  America contro Afghanistan

all'inizio......

di Noemi Lecca e Sara Mela

Subito dopo gli attentati, il Presidente Bush ha parlato alla nazione con un discorso che prometteva giustizia per le vittime, ha dichiarato guerra  contro i terroristi che si nascondono in Afghanistan.
I Talebani, i  religiosi  afghani, hanno detto che avrebbero  chiesto  a  Bin  Laden di  abbandonare il  paese, ma che non avrebbero consegnato Bin  Laden agli americani. 
Il presidente americano   George  W.Bush ha dichiarato che avrebbe colpito coloro che proteggono Bin Laden, mentre il capo religioso dei Talebani faceva sapere che allora, se  l'  America   avesse attaccato, sarebbe stata  guerra Santa. I  Talebani  hanno sostenuto che  un  processo  al  miliardario saudita  era  possibile  solo  se  l'America  avesse presentato  prove  schiaccianti  contro  di  lui. La  casa     bianca ha  ritenuto  che  la  raccomandazione  dei  Taleban  a  Bin  Laden, perché  lasciasse l' Afghanistan spontaneamente,  non  soddisfacesse  le  sue  richieste.
Così è iniziata la prima fase delle trattative che poi hanno portato gli Stati Uniti a portare la guerra in Afghanistan, per cercare di snidare Bin Laden e tutta la rete terroristica che lui dirige.

Indice