REGOLAMENTI    :: Pagina Precedente ::  

PALLATAMBURELLO


Partecipa alla Finale Nazionale la squadra vincitrice la fase semifinale nazionale delle categorie Cadetti/e (Istituzioni scolastiche secondarie di 1° Grado) composta da 8 atleti/e.

Composizione delle squadre

Tutti gli atleti sono da iscrivere a referto e tutti tenuti a prendere parte al gioco. La composizione della squadra con 8 giocatori è la condizione essenziale per l’iscrizione a referto e poter prendere parte al gioco. La squadra in difetto non può partecipare alle gare. La squadra che resti in campo, per motivi disciplinari o per infortunio, con un numero di giocatori/trici inferiore a 7 (sette) ha partita persa per 13 a 0.

Impianti ed attrezzature

Le gare si svolgono su campi indoor aventi le seguenti dimensioni: lunghezza mt. 28, larghezza mt. 12 e altezza mt. 8. E’ prevista inoltre una “zona di rispetto” profonda 2 mt. dalla linea di fondo campo e 1,5 mt. dalla linea laterale. Sono tollerate, fino alla fase regionale, riduzioni fino a mt 26 x 11 x 7. Sono impiegate palle omologate del diametro di mm. 61/63 e del peso di gr. 38/40, nonché tamburelli sonori di forma circolare, del diametro di cm.28, con membrana industriale o animale. Non è in nessun caso consentito l’uso di tamburelli afoni.

Regole di base

La scelta del campo avviene per sorteggio, chi sceglie il campo sceglie anche se effettuare o meno per primo il servizio.
Le squadre iniziano l’incontro schierando in campo i primi 5 giocatori; le maglie indossate dai giocatori devono recare, ben visibile anteriormente, la numerazione da 1 a 8.
Vince la squadra che per prima realizza 13 giochi. Sul punteggio di 12 pari la partita ha termine con il pareggio tra le squadre. Ogni gioco è articolato nella progressione 15, 30, 40, gioco. Nel caso del 40 pari il punto successivo è decisivo per l’assegnazione del gioco. L’arbitro è tenuto a segnalarlo prima che venga effettuato il servizio relativo.
La battuta viene eseguita all’esterno del rettangolo di gioco per tutta al sua larghezza e senza limiti di profondità per la rincorsa: la palla dovrà essere colpita al volo; nella battuta non è consentito il rimbalzo. Nella rimessa è consentito il rimbalzo.
Ciascuna squadra schiera in campo 5 giocatori, ad ogni chiusura di gioco la squadra che ha effettuato la battuta ruota come di seguito indicato in figura. Le squadre cambiano campo ogni 3 giochi.
Ogni squadra può chiedere all’arbitro, durante l’arco della gara e a gioco fermo, 2 sospensioni di gioco da 1 minuto ciascuna. Le due sospensioni non sono cumulabili.
Al momento della battuta e durante il gioco i giocatori devono rispettare le posizioni previste in figura; in caso contrario si incorrerà nel fallo di posizione.

Durante il gioco i giocatori non possono scambiarsi di posto se non a seguito di situazioni di emergenza che richiedano l’intervento di altro giocatore: quest’ultimo però, colpita la palla, deve immediatamente riprendere la posizione iniziale; in caso contrario incorre nel fallo di posizione e la squadra perde il quindici.

Rotazione dei giocatori La rotazione si effettua ad ogni gioco: ruotano solamente i giocatori della squadra che ha effettuato la battuta. Al momento della rotazione viene sostituito/a il giocatore/trice (come da figura esce il giocatore che ricopre la posizione n°. 1) con un altro della stessa squadra (come da figura, che ricoprirà la posizione n°. 5 seguendo l’ordine progressivo da 1 a 8 ( o da 1 a 7 , ) comunicato al direttore di gara prima dell’inizio dell’incontro.
In caso di infortunio l’arbitro potrà concedere una sospensione del gioco di 2 minuti. In caso d’infortunio l’infortunato viene sostituito dal primo compagno in ordine d’ingresso; quest’ultimo entra nella stessa posizione dell’infortunato.
In caso di espulsione di un giocatore, la squadra continua il gioco con 4 elementi fino al momento in cui dovrà effettuare la rotazione.

Casi di parità

In caso di parità di classifica nei gironi all’italiana, per designare la vincente di una qualificazione o una graduatoria di merito si ricorrerà alla classificazione in base ai seguenti criteri:

  1. risultati conseguiti negli incontri diretti
  2. conteggio della migliore differenza tra i giochi fatti e quelli subiti complessivamente da ciascuna squadra
  3. conteggio dei migliori 15 fatti e subiti complessivamente
  4. dalla minore età
  5. dal sorteggio.

 

 


M.I.U.R. Comune di Riccione Coni Italia

Riccione 2004 - Finali Nazionali Sport Individuali e Squadra 1° grado
Realizzato da e-linkweb
.