Scuola media: lo sport tra gli studenti

di  Michele Piludu e Filomena Carrusci

 

 

la nostra scuola ha ottenuto il riconoscimento di “Scuola Sportiva dell’anno”

 

 

Andrea Secci, Daniele Olla Filomena Carrusci e Stefano Podda, compagni della 3°H, hanno intervistato tutti i ragazzi della nostra scuola media “Amat” per conoscere quali fossero  gli sport praticati. I dati sono stati entusiasmanti e ci hanno fatto comprendere che il riconoscimento che la nostra scuola ha ottenuto “Scuola Sportiva dell’anno”, è un riconoscimento in qualche modo doppiamente meritato: non solo per quanto dice la motivazione ufficiale riguardante i risultati che abbiamo ottenuto nello sport scolastico, di cui andiamo fieri, ma , ci sembra bello pensare, anche per il gran numero dei nostri compagni che praticano una o più attività sportive.

Molti di noi, infatti, frequentano le palestre della scuola non solo durante le ore di Scienze motorie o di avviamento alla pratica sportiva, ma anche fuori dell’orario scolastico al seguito delle numerose società sportive alle quali la scuola ha concesso l’uso delle palestre.

I dati che i compagni hanno raccolto ci dicono che su circa 480 intervistati, pari alla quasi totalità degli alunni frequentanti, ben 265 praticano un’attività sportiva, mentre il 45% ha dichiarato di non praticare in quel momento nessuno sport.

La maggioranza dei compagni, ben 76,  pratica il calcio presso una società sportiva,  10 sono ragazze.

Il secondo sport più praticato, ma dove è più numeroso il numero delle ragazze, è la pallavolo con 50 aderenti: 10 maschi e 40 femmine.

Il terzo sport, per numero di sportivi è il basket con 28 partecipanti ripartiti fra 20 maschi e 8 femmine.

Un posto a parte merita l’attività del ballo che è  praticato da 56, in grande prevalenza femmine.