Fumetto 2: A me piace molto fare sport, mi fa sentire più felice e più sollevata. Mi piace molto giocare a calcio perché è un gioco di squadra dove c’è tanta amicizia, affiatamento e lealtà. Noi ,giocando, ci aiutiamo a vicenda e collaboriamo per raggiungere un obiettivo. Siamo arrivati in FINALE proprio grazie ad un gioco di squadra ben organizzato. Oltre che per la mia squadra, la 1°F, io tifo molto per  il Cagliari e la Juventus, sono le mie squadre preferite!!!!!!!
Fumetto 2: Secondo me il calcio è un gioco che richiede molto impegno, grinta e spirito di squadra per  arrivare  a segnare. È il mio sport preferito, faccio parte di una squadra nella quale mi sento molto importante e perciò mi alleno e gioco con grande impegno. Vado d’accordo con tutti i miei compagni , ma soprattutto con Mattia Orrù  che è  anche  mio compagno di classe. Abbiamo un rapporto di amicizia e lealtà. Tra noi c’è una grande intesa durante le partite. Seguo anche le partite del campionato, la mia squadra  preferita è la Juventus, vorrei diventare  bravo a giocare come Del Piero.
Fumetto 2: Io fino a quest’anno facevo pattinaggio, ma poi ho scoperto che mi piace uno sport che pensavo di non provare mai: il calcio.
Adesso che gioco a calcio,  sto imparando tante cose divertendomi, ma la cosa più importante è che ho fatto nuove amicizie.
Consiglio vivamente a tutte le ragazze di avvicinarsi a questo sport, è un ottimo rimedio contro la malinconia e la solitudine!
Fumetto 2: Salve, a 10 anni mi sono appassionata  al calcio.  Da allora seguo sempre  le partite della mia squadra preferita. Sono contenta quando vince e se perde mi dispiace.
 Io però non pratico  questo sport. Ho iniziato quest’anno a scuola ed ho imparato tante cose sulle tecniche del gioco. Ho capito che giocare a calcio è bello!.
Secondo me alla nostra età è importante fare sport, perché aiuta a liberare la mente, perché ti distrae da ogni problema,  serve anche a fare amicizia con persone nuove.
Fumetto 2: Il mio pensiero è questo: finalmente siamo arrivati alla fine di queste partite molto impegnative. Io penso che lo sport sia un momento di unione per tutti. Anche se non pratico abitualmente il calcio, sono felice di essermi allenato a scuola e di aver partecipato alle partite. Mi hanno aiutato a superare la timidezza e le paure.
Fumetto 2: Io non ho giocato, ma mi sono ugualmente sentito parte della squadra perché ho partecipato a tutti gli allenamenti ed ho collaborato nel giornalino. Durante le partite il mio cuore batteva per i miei compagni . Sono molto felice che abbiamo vinto, anche se mi dispiace per mio cugino Alberto della  1a B che ci teneva tanto alla vittoria. Ad Alberto voglio dire di non prendersela per la mancata vittoria , l’importante è aver partecipato con impegno,  lui e la sua squadra anche se hanno perso hanno giocato molto bene.