BIANCHINI

  

·        Albumi d’uovo

·        Zucchero

·        Mandorle

 PROCEDIMENTO

 

Si montano a neve gli albumi con lo zucchero (100 gr di zucchero per ogni albume), quando il composto ha raggiunto una consistenza abbastanza ferma si aggiungono le mandorle precedentemente, sgusciate, spellate, tagliate a fiammifero e tostate.

Si sistema il composto a cucchiaiate, dandogli la forma di piramidi, sulla teglia foderata con la carta forno; volendo si possono guarnire con i diavolini, e si infornano a temperatura di (130-150)° per una ventina di minuti.

 

 

CANNOLI ALLA SICILIANA

 

INGREDIENTI

Pasta:

·        1 Kg di farina

·        100 gr di strutto

·        10 gr di caffè macinato

·        ½ litro di vino nero

·        1 bicchiere di marsala.

 Ripieno:

·        1 Kg di ricotta

·        350 gr di zucchero

·        arancia candita

·        un po’ di marsala

·        scaglie di cioccolato.

 

PROCEDIMENTO

 

Per preparare le cialde impastare la farina con lo strutto e il vino nero. Lavorare bene ed ottenere dei dischi di media grossezza da modellare intorno ai “cilindretti di metallo” o “canne”. Friggere in olio bollente. Noi per questione di tempo abbiamo utilizzato le cialde già pronte di misura piccola.

Per ottenere un ripieno cremoso passare al setaccio la ricotta ben scolata e lavorarla con lo zucchero a velo.

N.B. Abbiamo, con del cioccolato fondente, rivestito l’ interno dei cannoli, che si sono mantenuti friabili.

 

Ciambelle

 

Ingredienti
  • 1 Kg di farina
  • 400 g. di zucchero
  • 400 g. di strutto
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone ( la scorza grattugiata)

Procedimento

 

Mescolare gli ingredienti e amalgamarli ottenendo un impasto morbido ( se necessario aggiungere un tuorlo). Sul tavolo stendere l’impasto col matterello fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro e dividerlo con le formine.

Trasferire le porzioni sulla teglia foderata con la carta forno e infornare a temperatura di 180° circa finché le ciambelle non saranno dorate.

                                              "CIVRAXIU"           

                                                                 

 

INGREDIENTI

 ·        Farina e semola di grano duro

·        patate

·        Lievito (framentu)

·        Acqua

·        Sale

 

PROCEDIMENTO

 

Impastare la farina e la semola (in parti uguali), su framentu preparato la sera prima con acqua tiepida e sale q. b. . Lavorare in modo da ottenere un impasto morbido e liscio; incorporare le patate lavorando ancora fino ad ottenere una consistenza morbida ed elastica. Fare lievitare e dividere l’impasto a porzioni in base alla grandezza desiderata posandole su un telo. Ricoprire e far lievitare ancora finché i pani non siano ben rigonfi. Mettere una manciatina di farina su ogni pane, sistemarli sulla teglia foderata di carta forno e infornare a temperatura di circa 220° fino a cottura.

 

 

CULURGIONIS

INGREDIENTI

·        4 kg di patate

·        2 cipolle

·        1 spicchio di aglio

·        1 kg di farina

·        1 kg di semola

·        6 uova

·        olio d’oliva

·        menta

·        1 kg di formaggio pecorino (semi stagionato)

·        600 g di cas’e vita salato (a seconda della salinità del formaggio)

 PROCEDIMENTO

 Ripieno:

lessare le patate ,passarle e lasciarle  raffreddare.

Aggiungere poi “su cas’e vita” passato, la cipolla e l’aglio ben sminuzzati e farli rosolare nell’ olio extravergine, infine la menta ben tritata e il pecorino.

n.b: la quantità de su cas’ e vita dipende dalla sua salinità e dai gusti personali.

 La menta deve essere possibilmente fresca.

 

 Pasta:

impastare farina, semola, uova e aggiungere acqua quanto basta per ottenere un impasto consistente, ma morbido ed elastico.

Stendere la pasta (abbastanza sottile) e  sistemarvi sopra il ripieno a forma di “palline”. Chiudere con cura eliminando l’aria e ritagliando con le rotelle lasciando pochissima pasta intorno.

Per i più bravi chiudere con le “spighette”.

 

 

"COCCOI PRENA"

  

INGREDIENTI

 Pane:

·        farina e semola

·        patate

·        acqua

·        sale

Ripieno:

·        patate

·        cas’e vita”

·        olio extravergine di oliva

·        cipolla

·        menta

  PROCEDIMENTO

Pane:

impastare la farina, la semola e “su framentu” preparato la sera prima con l’acqua tiepida e sale q. b.. Lavorare in modo da ottenere un impasto morbido e liscio; incorporare la patata lavorando ancora fino ad ottenere una consistenza morbida ed elastica. Fare lievitare e dividere l’impasto in piccole porzioni, posarle su un telo, ricoprirle e far lievitare ancora.

Ripieno:

lessare le patate e passarle, aggiungere “su cas’e vita” passato e ridotto in una crema, la cipolla tagliata sottilissima e fatta rosolare nell’ olio e la menta sminuzzata.

Amalgamare tutti gli ingredienti e formare delle porzioni che verranno poggiate sulla pasta spianata e richiusa sul ripieno. Cuocere in forno alla temperatura di 220° circa.

 

 

ORILLETAS E MANDAGADAS

INGREDIENTI

·        ½  kg di semola  fine

·        3 tuorli di uova

·        Strutto quanto basta

·       Miele

PROCEDIMENTO                                                                                                                                                                     

 Lavorare la semola con lo strutto (circa 3-4 cucchiai) aggiungere le uova e l’acquavite, lavorare bene finché gli ingredienti si ricompongono fra di loro. Aggiungere un po’ d’ acqua e uno  o due cucchiai di strutto, lavorare ancora. Fare la sfoglia con la macchinetta per la pasta, tagliare nastrini con la rotellina dentata oppure fare dei cordoncini e annodarli.

Friggere (si possono conservare più giorni senza miele, solamente fritti)

Preparazione del miele:

2 cucchiai di miele, 2 cucchiai di zucchero e 2 cucchiai di acqua.

Mettere sul fuoco, lasciare bollire senza che si  indurisca (eventualmente aggiungere un altro po’ di acqua).

Immergere nel composto prima le mandagadas (anche tre o quattro),  poi le orillettas (massimo due per volta).

 

 

GALLETTINAS

 

INGREDIENTI

  • 1 kg di farina

  •  6 uova di cui 5 tuorli 1 intero

  • 1 bicchiere di latte

  • 30 g di ammoniaca

  • 1 bustina di lievito

  •  2 limoni grattugiati

  • 150 g di strutto (si può sostituire anche con l’olio extra vergine)

  •  300 g di zucchero

 PROCEDIMENTO

Frullare i tuorli con lo zucchero e aggiungere la farina, l’ olio e il  limone.

Amalgamare bene aggiungendo l’ albume montato a neve e il latte con l’ammoniaca.

L’impasto si stende sul tavolo e si divide con le formine.

I FRATI FRITTI

 

 

 

INGREDIENTI

  • Farina  1 kg
  • uova    4
  • latte     ¾
  • strutto 100 g
  • zucchero 100 g
  • lievito    60 g
  • rhum, maraschino o sambuca
  • buccia di limone o di arancia

 

PROCEDIMENTO

 

Far bollire il latte e aggiungervi lo strutto; lavorare le uova con lo zucchero, versare il latte caldo nelle uova, dopo averne messo un da parte per far sciogliere il lievito (il latte deve essere tiepido); rimescolare.

Aggiungere la farina e lavorarla energicamente, lasciarla lievitare per circa 1 ora. Appena  sarà iniziata la lievitazione dividere la pasta in piccole porzioni rotonde e lasciare ancora lievitare. Friggere dopo aver fatto il buco in ogni pallina e zuccherare.

 

 

MALLOREDDUS

 

INGREDIENTI

 ·        Semola

·        Acqua

·        Sale

 PROCEDIMENTO

Impastare la semola con l’acqua tiepida e un pizzico di sale in modo da ottenere una pasta abbastanza consistente, elastica e liscia. Formare dei cilindretti e farne piccole porzioni che verranno sagomate utilizzando la tavoletta da gnocchi ( una tavoletta con una superficie con delle piccole scanalature).

Far asciugare i “malloreddus” stesi su un telo.

 

 

 

PREPARIAMO LA "SAPA"

 

INGREDIENTI

 ·        Uva

·        Arance

PROCEDIMENTO

 

Abbiamo lavato, asciugato e poi spremuto l’uva.

Successivamente abbiamo colato e messo il mosto nella pentola per la cottura.

L’abbiamo fatto bollire a fuoco lento con pezzi di scorza d’ arancia rimestando spesso e dolcemente con un cucchiaio di legno finchè non è diventato di colore scuro e denso. Abbiamo spento il fuoco quando si è ridotta ad un quinto del mosto iniziale.

 

 

PASTIERA NAPOLETANA

 

INGREDIENTI

 

Pasta frolla:

·        750 gr di farina

·        250 gr di zucchero

·        250 gr di burro

·        3 tuorli

·        3 uova intere

·        1 arancia (succo)

·        1 limone grattugiato

Ripieno:

·        750 gr di grano

·        1 Kg di zucchero

·        1 Kg di ricotta

·        1 litro  di latte

·        12 uova

·        arancia candita

·        un po’ di acqua di fior d’arancio e cannella

·        liquore (limoncello o altro)

  

PROCEDIMENTO

 

Il giorno prima preparare il ripieno facendo cuocere il grano  con il latte, con la cannella, un po’ di burro e scorza di limone. Preparare la crema con i tuorli , il latte e lo zucchero (quello rimasto) e gli albumi montati a neve. Lavorare la ricotta con lo zucchero rimasto, tagliare l’arancia candita a piccoli cubetti e amalgamare tutti gli ingredienti. Intanto preparare la pasta sfoglia e lasciarla riposare.Preparare una sfoglia e foderare una teglia, versarvi  il ripieno e posarvi delle listarelle pasta per guarnirla (come nelle crostate), cuocere per 60 minuti circa a forno caldo; noi abbiamo usato la sfoglia surgelata per semplificare il lavoro. Il grano può essere quello in scatola ma deve essere comunque cotto nel latte.

 

 

TORTA DI SAPA

( FATT' E  COTTU) 

INGREDIENTI
  • 1 Kg di farina

·        500 g di zucchero

·        250 ml o più di sapa

·        3 tazzine di caffè

·        350 g di mandorle tostate a pezzi

·        20 noci

·        200 g di nocciole

·        200-250 g di uva passa

·        1 cucchiaino di scorza d’ arancia secca

·        2 bustine di cannella

·        1 bustina di saporita

·        50 g di cacao

·        4 uova

·        250 ml di latte

·        2,5 bustine di lievito

 

PROCEDIMENTO

 

Frullare le uova intere con lo zucchero, aggiungere il latte, la sapa, il caffè, il cacao, la cannella, la saporita, la scorza dell’ arancia,  la frutta secca tostata e tagliata a pezzetti, l’uva passa e infine il lievito. Lavorare bene per amalgamare tutti gli ingredienti e versare negli stampi imburrati e infarinati. Infornare  a temperatura di 180° circa. A cottura ultimata spennellare il dolce con lo sciroppo preparato con acqua e zucchero e guarnire con i diavoletti colorati.

 

S'ARANZADA

INGREDIENTI

 

·        4 hg di bucce  d’ arancia  asciutte

·        1  hg  di   mandorle  pelate e tostate  

·        ½ Kg di miele

PROCEDIMENTO

 

Lasciare le bucce per tre giorni a bagno cambiando spesso l’acqua, scolarle e metterle a bollire per un quarto d’ora. Togliere il bianco e tagliarle a listarelle sottili. Far bollire il miele per 10 minuti, versare le bucce e far cuocere per mezz’ora circa. Alla fine aggiungere le mandorle tagliate a bastoncini e tostate, e mescolare bene. Versare il composto a piccole porzioni sulle foglie di limone.

 

 

"SA FREGULA"

 

INGREDIENTI

·        Semola grossa

·        Semola fine ½ kg

·        Sale q.b.

·        4 uova

 SVOLGIMENTO

Si sbattono le uova con un pizzico di sale in una ciotola che si sistema alla destra de “sa scivedda”, terrina con una base larga e non molto alta.

Nella scivedda si versa una manciata di semola grossa e poi un cucchiaio di uovo: si gira con la mano destra in senso rotatorio (sempre da sinistra verso destra).

Si versa a pioggia una piccola manciata di semola fine. Si agita l’impasto in un movimento rotatorio e si aggiunge l’uovo quando al tatto la semola è asciutta.

Si formano delle palline, se troppo grosse, verranno sminuzzate.

La pasta viene lasciata asciugare all’aria per un giorno e poi per eliminare le particelle più piccole viene passata al setaccio. Si può ottenere:

·        fregola grossa (passata nel colapasta) per fare “sa fregula cun cocciula” condita con sugo e arselle o vongole;

·        fregola media (passata nel colariso), usata per il minestrone;

·        fregola piccola (passata nel colabrodo), utilizzata per le minestre.

Noi l’abbiamo mangiata grossa, media e piccola condita con sugo e salsiccia.

 

 

TORTA CON FRUTTA SECCA

·        4 uova

·        1 yogurt

·        4 misurini* di farina

·        3 di zucchero

·        ½ di olio

·        1 bustina di lievito

·        1 limone

·        una spruzzatina di liquore

·        frutta secca (mandorle, nocciole, noci)

 

* contenitore dello yogurt.

 

PROCEDIMENTO

 

Frullare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la scorza del limone grattugiata, la farina, l’ albume montato a neve e lo yogurt alternando piccole porzioni dei diversi ingredienti; infine, la frutta secca macinata, il succo del limone, l’ olio e il lievito. Versare in una teglia imburrata e infarinata , e infornare a temperatura di circa 180°, per 45 minuti.

 

ZEPPOLE

 

INGREDIENTI

 ·        ½ Kg di farina

·        ½ litro di latte

·        1 arancia

·        1 bicchierino di grappa

·        2 bustine di zafferano

·        25 g di lievito

 

PROCEDIMENTO

Miscelare la farina,il latte tiepido in cui è stato sciolto il lievito, la scorza

dell’ arancia grattugiata  e il succo, il liquore e lo zafferano. Lavorare bene fino ad ottenere un composto liscio ma non troppo liquido. Versare il composto nella sacca da dolci o in un imbuto e friggere nell’ olio caldo. Ricoprire di zucchero e consumare ancora calde.

 

 

ZEPPOLE FRIGO

INGREDIENTI

·        1,5 kg di farina

·        500 g di patate

·        500 g di ricotta

·        5 uova

·        100 g di zucchero

·        ½  litro latte

·        1 limone grattugiato

·        3 arance (succo la buccia)

·        1 lievito di birra

·        1 lievito Bertolini

·        150 g di burro

·        1 bicchiere di liquore

 

PROCEDIMENTO

 Lavorare le uova con lo zucchero, aggiungere la ricotta, le patate preventivamente bollite e passate, la farina,  l’arancia (il succo e la scorza grattugiata), la scorza del limone. Lavorare bene il tutto fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere il latte tiepido in cui è stato sciolto il burro e il lievito di birra alternando porzioni di latte e farina; infine il lievito Bertolini  e il liquore. Dividere la pasta in piccole porzioni e friggere in abbondante olio e zuccherare.

Il composto può essere conservato in frigo e utilizzato dopo alcuni giorni.