scegli una sezione

QUESTIONARIO INFORMATIVO

La nostra ricerca è proseguita con la predisposizione di un questionario che ciascuno di noi ha poi rivolto a una o più parenti o amici d età compresa fra i 50 e gli 80 anni.

Il questionario si divide in tre sezioni principali dedicata rispettivamente a: il mestiere de "su bandidori", il contesto sociale e la persona, i testi e la lingua.

SCUOLA MEDIA STATALE "LUIGI AMAT" DI SINNAI

ASSOCIAZIONE SU PORTALI

COMUNE DI SINNAI

ASSESSORATO ALLA CULTURA E PUBBLICA ISTRUZIONE

QUESTIONARIO INFORMATIVO

"SU BANDIDORI"

Siamo gli alunni della classe I B e nel corso di questo anno scolastico partecipiamo al progetto "su banditori", un’attività che ci consente di conoscere antichi mestieri ormai scomparsi ed analizzare, in questo caso, le valenze della comunicazione verbale.

Proponiamo di seguito alcuni quesiti pertinenti "su banditori", certi di una collaborazione ringraziamo anticipatamente.

Il mestiere de "su banditori"

1) In cosa consiste l’attività de su banditori?

2) Quali erano gli strumenti del mestiere de su banditori?

3) Su banditori seguiva un percorso prefissato per le vie del paese?

4) Chi e in quale modo richiedeva i bandi?

5) Fino a quale anno il banditore ha svolto la sua attività nel Vostro paese?

Il contesto sociale e la persona

1) Come vestiva su banditori? Aveva degli abiti appositi che utilizzava durante la sua attività lavorativa?

2) Utilizzava un particolare tono di voce per comunicare i diversi avvisi?

3) A quale ceto sociale solitamente appartenevano i banditori?

4) Potrebbe descrivere brevemente un banditore?

I testi e la lingua

1) Quale lingua utilizzava per comunicare i suoi avvisi?

2) Erano più frequenti i testi in lingua sarda o in lingua italiana?

3) Su banditori utilizzate delle formule prefissate per comunicare gli avvisi?

4) I testi informativi comunicati dal banditore erano predisposti dal richiedente o dallo stesso banditore?

ELABORAZIONE DEI DATI

Sono stati intervistati uomini e donne, alcuni originari del paese di Sinnai altri provenienti da paesi vicini e solo in minima parte da altre realtà isolane.

In particolare sono stati intervistati:

 

DA 50 A 60ANNI

DA 61 A 70ANNI

DA 71 A 80ANNI

OLTRE 80 ANNI

TOTALE

UOMINI

1

3

1

 

5

DONNE

2

4

9

 

15

 

ORIGINARI DI SINNAI: 3 uomini, 8 donne.

PROVENIENTI DA PAESI VICINI: 2 uomini, 3 donne.

ALTRE REALTA’ ISOLANE: 0 uomini, 4 donne.

I dati sono stati raccolti ed elaborati come appare nello stralcio delle schede di sintesi e arricchiti con disegni di noi alunni

Il mestiere de "su banditori"

- domanda 1: In che cosa consisteva l’attività de su banditori?

Consisteva nell’informare la popolazione sugli annunci commissionati dal Comune o dai privati, soprattutto commercianti (originario di Sinnai , 62 anni)

Nel comunicare gli avvisi comunali come i comizi politici e le feste patronali o pubblicizzare per conto di privati vendite soprattutto di carni e vini (originario di Sinnai , 70 anni).

L’attività de su banditori consisteva nell’informare la comunità di tutto ciò che accadeva nel paese e nei suoi aspetti (vendita di alimentari, fatti che accadevano ecc. ecc.). (originario di Quartu Sant’Elena , 46 anni)

Su banditori era una persona che avvisava tutto il paese che in certe case si vendeva: carne, frutta, vino o verdura. (originario di Selargius, 69 anni)

Il mestiere de su banditori era quello di portare le notizie del paese, per esempio annunciava una festa, il prezzo della merce in vendita, ecc. (originaria di Sinnai, 76 anni Nonna Maria)

Il banditore faceva di tutto: spazzava le strade, dava il bando anche quando la gente usciva dalla chiesa, avvisava su quello che vendevano i mercanti e dava il bando se una persona aveva perso un oggetto. (originaria di San Nicolò Gerrei, 70 anni)

Consisteva nell’avvisare la popolazione degli avvenimenti verificatisi. Inoltre promuoveva la merce dei vari negozianti. (originaria di Selargius, 67 anni)

Annunciava gli avvenimenti del Comune ed i comunicati di chi aveva qualcosa da vendere.

Su banditori (o su gridadori) annunciava la vendita per conto di altre persone. (originaria di SINNAI-S.Isidoro, di anni 65)

Consiste nell’informare il popolo delle notizie in genere.(originaria di SINNAI-di anni 75)

Su banditori era un signore che andava in giro per il paese annunciando:"attenzioni attenzioni,si etta su bandu".Egli dava le notizie importanti che interessavano alla popolazione.

(originaria proveniente da SENORBI-di età 73)

Su banditori annunciava gli avvisi al paese.

(originaria di OZIERI di età 75)

L’attività su bandidori consisteva nel fare il giro del paese comunicando i bandi.

(originaria di SINNAI di età 78)

L’attività de su banditori consiste nel portare le notizie ai cittadini.

(originaria di SINNAI di età 59)

Si metteva nelle strade e annunciava delle informazioni, offerte nei negozi e dal sindaco.

(originaria di CAPOTERRA di età 76)

Nel comunicare alla cittadinanza gli avvisi del comune comunicava anche la vendita per esempio di vino in una certa abitazione.

(originaria di QUARTU S.ELENA di età 73)

Si sistemava negli angoli delle vie dopo aver suonato alcune volte un corno (specie di corno) dava l’annuncio di ciò che si vendeva al comune e gli avvisi del comune.

(originaria di SINNAI di età 80)

Il mestiere de "su banditori"era di portare le notizie del paese per es.:annunciava una festa,il prezzo di offerta della merce,ecc.

(originaria di SINNAI di età 76)

Su banditori era una persona che avvisava tutto il paese che in certe case si vendeva carne,o frutta,o vino o verdura.

(originaria di SELARGIUS di età 69)

Consisteva nel informare la popolazione sugli annunci commissionati dal comune e dai privati, soprattutto commercianti.

(originario di SINNAI di anni 62)

- domanda 2: Quali erano gli strumenti de su banditori?

Una trombetta di ottone e di osso a forma di corno. (originario di Sinnai , 62 anni)

Una trombetta a forma di corno di metallo e d’osso. (originario di Sinnai , 70 anni)

Su banditori si organizzava con uno strumento, in questo caso una trombetta con cui faceva tre squilli, invece alcuni strillavano. (originario di Quartu Sant’Elena , 46 anni)

La tromba. (originario di Selargius, 69 anni)

Usava una trombetta per richiamare l’attenzione della gente.

Lo strumento che usava per dare il bando era il megafono, prima usava la sola voce. Inoltre usava una scopa per spazzare e una pala nel caso dovesse scavare.

Una trombetta e una bicicletta.

vai alla pagina precedente vai alla home page

Scuola Media Statale "L. Amat" © 1998 Sinnai (CA)
web-apprentice: G. Cogoni