Laboratorio di aquiloni

All'inizio dell'anno c’è stato proposto di compilare dei moduli per indicare il laboratorio didattico che più ci sarebbe piaciuto fare. Soltanto tre di noi fecero quella scelta, e così il nostro destino da aquiloniste, fu segnato.
Da allora passarono circa sei mesi. Un giorno mentre la nostra classe conduceva allegramente la lezione, la prof., ci annunciò che il corso di aquiloni sarebbe iniziato venerdì 4 maggio. Così, dopo il rientro pomeridiano, ci recammo al laboratorio per assistere alla prima lezione teorica.
Al nostro gruppo di aquiloniste si era aggiunta un'altra componete. Così il gruppo, ora, era composto da quattro ragazze.
Nella prima lezione, abbiamo conosciuto gli aquilonisti, persone molto gentili, disponibili e anche pazienti. Infatti a partecipare a questo tipo di laboratorio hanno partecipato anche alunni di altre classi. In tutto eravamo circa una trentina di persone. Mamma mia!!! Comunque, la prima lezione, andò abbastanza bene. Gli insegnanti ci spiegarono le origini degli aquiloni, ci raccontarono varie leggende riguardo ad essi e così via… La lezione successiva, si presentò un po’ più movimentata rispetto alla volta precedente. Gente che andava, gente che veniva, pennarelli di qua, pennarelli di là… era il caos totale!
Mentre noi 4 lavoravamo indisturbate, alla creazione di quelli che sarebbero poi diventati dei “bellissimi aquiloni”, c’era sempre qualcuno veniva a fregarci gli uniposca, in particolare un ragazzino che indossava una maglietta grigia a maniche lunghe. Così, a ogni professoressa che veniva a chiederci qualsiasi cosa, noi rispondevamo in coro ‹‹li ha presi adesso quel ragazzino con la maglietta grigia a maniche lunghe.››

Sara & Marta