scegli una sezione


Accoglienza da parte dei ragazzi e dei docenti.

I ragazzi hanno apprezzato questo nuovo modo di studiare, conoscere lavorare a scuola e lo hanno dimostrato, non solo con il clima gioioso e solidale che si è creato, sia in classe che nell’aula di informatica, ma soprattutto, con l’entusiasmo e l’impegno costante e concreto nel potersi misurare con dei mezzi che per i ragazzi hanno un’attrazione speciale. E’ stato molto interessante notare come sia stato possibile veicolare le conoscenze scolastiche stimolando la naturale curiosità degli alunni attraverso l’uso di uno strumento quale il personal computer.

angelo2.jpg (22421 byte) fabio1.jpg (24654 byte)

I docenti dal canto loro hanno dovuto prestare un'attenzione diversa dettata dal contesto nel quale l'esame si svolgeva. Talvolta si è avuto timore di interagire con i ragazzi, durante l'esposizione, mostrando un atteggiamento di prudenza che era dettato dal timore di non essere di disturbo, in una situazione di per sé emotiva. Anche la per paura di eventuali problemi tecnici, che sarebbero potuti sorgere in caso di interruzione, ha avuto la sua rilevanza.

 

vanessa1.jpg (15162 byte) marco2.jpg (25999 byte)

Correttivi individuati.

Queste ultime considerazioni costituiscono lo spunto per una riflessione finalizzata ad apportare delle correzioni per ottimizzare queste nuove metodiche. Si avverte, innanzitutto, la necessità di programmare dettagliatamente come c.d.c. un progetto che ci vede tutti protagonisti. Si è concordi poi nel ritenere che l’interazione commissione-candidato vada perfezionata, in modo tale che l’interloquire tra il candidato e la commissione non sia ostacolato dalla rigidità dello schema, insita comunque nella presentazione. Questo consentirebbe di ottenere maggiori gratificazioni da parte dei ragazzi si sentirebbero non solo autori ma veri registi della presentazione.

lorenzo2.jpg (20725 byte) teresa_lorenzo.jpg (18474 byte)

Con questi correttivi pensiamo che questo tipo d'esame possa riproporsi facilmente senz’altro visto l'interesse col quale è stato accolto.
Incoraggiare i ragazzi ad impadronirsi di queste nuove modalità di lavoro didattico e di questo nuovo codice comunicativo introdotto dall’uso del computer, favorisce in loro l’acquisizione di un abito mentale di tipo più consono ai tempi e rende consapevoli noi insegnanti, caso mai fosse ancora necessario, dell’importanza che le Nuove Tecnologie Didattiche possono rivestire nella scuola.

Elenco dei ragazzi e dei lavori

Marco Acheri

Il Sud-Est asiatico

Aurora Atzeni

Il Fascismo

Nicol Cappai

Dalla Rivoluzione Russa alla Perestroika

Matteo Concu

Stelle e pianeti

Bruno Delussu

Le Grandi Scoperte del 900

Lorenzo Demontis

L'intolleranza tra i popoli

Maria Carla Farci

I problemi dello sviluppo

Mauro Floris

La fame nel mondo

Vanessa Melis

Il petrolio

Laura Monni

Le droghe

Le droghe

Angelo Mucelli

La guerra Arabo-Israeliana

Valentina Murgia

L'inquinamento

Carmen Palmas

La Cina

Rosalinda Palmas

Gli Stati Uniti

Claudio Pili

La Rivoluzione Industriale

Claudia Saddi

Madre Teresa di Calcutta e la sua terra

Serena Serra

La storia del cinema

Fabio Spanu

La bomba atomica

Vittorio Spina

L'occhio e la luce

Mattia Tronci

Cuba tra storia e mito

Roberto Zuddas

Il Venezuela

fre-sin.gif (1134 byte)

vai alla home page

fre-des.gif (1145 byte)
Scuola Media Statale "L. Amat" © 1998 Sinnai (CA)
web-apprentice: G. Cogoni
l>