UN'ESPERIENZA SULLA MUFFA
a cura dell'ins. Donatella Tempesta

IN OCCASIONE DELLA FESTA DI HALLOWEEN, CON I BAMBINI,  ABBIAMO REALIZZATO “LA LANTERNA DI JAK “ UTILIZZANDO UNA ZUCCA INVERNALE.

DOPO ALCUNI GIORNI, MI SONO ACCORTA CHE LA ZUCCA ERA AMMUFFITA NELLA PARTE INTERNA, COSI’ HO DECISO DI GETTARLA VIA MA, PRIMA HO VOLUTO FARLA VEDERE AI BAMBINI.

CON MIO GRANDE STUPORE, NESSUNO HA IDENTIFICATO LA VISTOSA MACCHIA NERA CON LA MUFFA, ECCO IL COMMENTO MERAVIGLIATO DI VALERIA:

-        Maestra gli sono cresciuti i peli!

A QUESTO PUNTO HO RIPOSTO LA ZUCCA SUL MOBILE E HO ATTESO QUALCHE GIORNO SIA PER RIFLETTERE SU COME SVILUPPARE CON I BAMBINI  L’ARGOMENTO “MUFFE”, SIA PER ASPETTARE CHE IL PROCESSO DI DECOMPOSIZIONE DIVENTASSE PIU’ EVIDENTE.

“La zucca con i peli”

QUANDO, DOPO ALCUNI GIORNI, HO RIPRESO LA ZUCCA I BAMBINI HANNO OSSERVATO SUBITO CHE LA MACCHIA SI ERA INGRANDITA:

-         e’ ancora di più! (V.)

-         è sporca, se la lasci diventa tutta così! (L.)

-         si è bruciata l’ha fatto la candela! (M.)

-         ma mica è accesa la candela! (V.)

-         c’è cresciuto un po’ di sangue! (D.)

 – PERCHE’ QUESTA COSA PRIMA NON C’ERA E ADESSO C’E’? (insegnante)

    - l’abbiamo aperta e si sta seccando. (V.)

    - la candela l’ha bruciata. (M.)

    - si è sporcata con la polvere. (L.)

    - la polpa la fa diventare così. (M.)

VALERIA CONTINUA A SOSTENERE CHE SI TRATTA DI PELI ALLORA INTERVENGO CHIEDENDO:

- CHI  HA I PELI ? (insegnante)

- i gatti! (I.)

- gli animali! (L.)

- MA I PELI DELLA ZUCCA SONO COME QUELLI DEGLI ANIMALI? (insegnante)

No! (bambini)

VALERIA RIFLETTE UN PO’ E POI DICE:

- Forse è muffa!

- CHE COS’E’ LA MUFFA! ( insegnante )

- E’ quella cosa nera che si forma ai muri, l’ho vista sul muretto di casa! (V.)

- CHI TI HA DETTO CHE ERA MUFFA? (insegnante)

- me lo ha detto papà (Valeria)

- io l’ho vista sotto le scale! (I.)

- io l’ho vista a casa mia! (L.)

- LA MUFFA CHE AVETE VISTO A CASA VOSTRA E’ UGUALE O SIMILE A QUELLA CHE SI E’ FORMATA SULLA ZUCCA? (insegnante)

-         si è uguale! (V.)

-         no! Non è uguale.

A QUESTO PUNTO DECIDIAMO DI OSSERVARE UN PEZZO DI ZUCCA ROVINATO PRIMA CON UNA LENTE D’INGRANDIMENTO, POI CON IL MICROSCOPIO.MENTRE NE TAGLIO UN PEZZETTO MARCO OSSERVA:

- perché è così morbida? prima era piu’ dura.

- perché si è ammosciata. (V.)

- perché l’abbiamo lasciata lì tanti giorni. (J.)

-perché l’abbiamo aperta. (G.)

- perché ci sta quella cosa nera.(M.)

QUINDI PUO’ ESSERE STATA QUELLA COSA NERA A FARLA DIVENTARE COSÌ MOSCIA! ( insegnante )

- si! (bambini)

NEL TOCCARE LA MUFFA MI SPORCO LE MANI DI NERO. POI ANCHE I BAMBINI LA TOCCANO.

- ti sei sporcata!

- è liscia!

- È morbida, sembra un peluche!

- ha i puntini bianchi!

- odora di zucca!


zucca osservata al microscopio

AL MICROSCOPIO LA MUFFA SI PRESENTA COSI’:

- ci stanno tutti pallini e filetti bianchi!

- vedo le radici!

- vedo un pallino!

- vedo tutti peli bianchi, sembrano tutte radici!

- Vedo le palline bianche attaccate ai peluzzi!

- vedo i semi, i pallini e il nero!


Muffa vista al microscopio e riprodotta graficamente dai bambini

QUESTA COSA CHE HA ATTACCATO LA ZUCCA SI FORMA SU OGNI COSA? (insegnante)

- no! Sulla zucca e sui muri.

VOGLIAMO VEDERE SE SI FORMA ANCHE SU ALTRI ALIMENTI OLTRE CHE SULLA ZUCCA? (insegnante)

- Proviamo con le fragole! (bambini)

- proviamo con le ciliegie!

QUESTI FRUTTI NON LI ABBIAMO! (insegnante)

- allora proviamo con la mela! (bambini)
ABBIAMO TAGLIATO UNA MELA A META’, L’ ABBIAMO MESSA IN UN PIATTO E L’ABBIAMO LASCIATA SULLO SCAFFALE PER ALCUNI GIORNI PROPRIO COME AVEVAMO FATTO CON LA ZUCCA.
ANCHE SULLA MELA DOPO UN PO’ SI FORMA LA MUFFA.


mela con muffa

ANCHE LA MELA VIENE OSSERVATA AL MICROSCOPIO:

- la buccia è diventata così stretta, ci stanno anche i peli! (L.)

- prima non c’erano e adesso si sono formati. (V.)

- pure alla zucca si erano formati i peletti! (S.)

- vedo i filetti e i pallini, sono come quelli della zucca! (V.)

- la muffa ha fatto diventare la mela nera con i peletti, è successa la stessa cosa  pure alla zucca. (D.)

PERCHE’ SUCCEDE QUESTO? (insegnante)

- perché noi la lasciamo nel piattino e non la mangiamo allora gli viene la muffa.

- la devi lasciare per tanti giorni. (J.)

- stava vicino alla zucca ed è diventata come la zucca. (S.)

RIPETIAMO L’ESPERIENZA CON UNA FETTA DI PANE CHE, PUNTUALMENTE, DOPO DIVERSI GIORNI, VIENE RICOPERTO DA UN VISTOSO STRATO DI MUFFA. LO OSSERVIAMO AL MICROSCOPIO E RISCONTRIAMO LA STESSA STRUTTURA OSSERVATA NELLA ZUCCA E NELLA MELA:

-         CHE COS’È QUESTA MUFFA E COME SI FORMA? (insegnante)

-         È venuta con l’umido, me lo ha detto papà (Lorenzo)

-         La dobbiamo lasciare per tanti giorni e quella si “ammuffa” (Serena)

-         Viene col caldo(Valeria)

-         L’umidità è quando è tutto bagnato(Serena)

-         Se è un ambiente freddo non viene la muffa perché si congela(Sara)

La muffa che cosa fa? (Insegnante)

-         ammuffisce i cibi.(Valeria)

-         li fa diventare neri(Serena)

-         e non sono più buoni da mangiare(Lorenzo)

INSISTO NEL CHIEDERE AI BAMBINI DI SPIEGARMI COS’E’ SECONDO LORO LA MUFFA:

-         Sono i peli. (insiste ancora qualcuno)

-         È UNA PIANTA, UN ANIMALE OPPURE NESSUNO DEI DUE? (Insegnante)

-         Sotto ha i filetti e sopra i pallini (Giorgio)

-         Non è nessuno dei due (Valeria)

-         PERCHÉ NON È UNA PIANTA? (insegnante)

-         Non ha le foglie, non ha il tronco, non ha i fiori, non ha radici. (Bambini)

-         Non è un animale perché non ha le zampe, non ha la coda…(Bambini)

-         LA PIANTA È UN ESSERE VIVENTE? (insegnante)

-         Si perché succhia la terra (Lorenzo)

-         Cresce (Serena)

-         Nasce dal seme (Lorenzo)

-         LA MUFFA È UN ESSERE VIVENTE? (Insegnante)

-         No perché non parla, non cammina(Valeria)

-         Anche la pianta non parla, non cammina, eppure avete detto che è un essere vivente( Insegnante)

-         Forse è vivente (Valeria)

-         Si è vivente perché cresce! Prima non c’era, poi era poca e poi è diventata tantissima. (Lorenzo)

-         PERÒ UN ESSERE VIVENTE SI DEVE NUTRIRE! LA MUFFA SI NUTRE? (Insegnante)

I bambini pensano un po’, poi Serena dice:

-  forse il pane se lo gusta
-  ALLORA FORSE SI NUTRE DEL PANE? (Insegnante)
- Si! Pure della zucca e della mela (Bambini)

CONCLUSIONI DEI BAMBINI
La muffa è un essere vivente perché nasce,cresce, si riproduce e si nutre;
si forma con l’umidità sulle cose che mangiamo che diventano nere e non sono più buone da mangiare, ma si forma anche sui muri.