allodola

Nome scientifico: Alauda arvensis

Ordine:Alaudidae

Descrizione : Questo piccolo uccello Ŕ lungo circa 18-20 cm e presenta un'apertura alare di 30-36 cm. La colorazione del piumaggio Ŕ bruno-rossastra con delle striature scure sulla porzione superiore; le parti inferiori sono biancastre con il petto color fulvo con striature brune. In generale, le piume del giovane sono pi¨ chiare. Come negli altri uccelli appartenenti alla famiglia degli Alaudidi, l'unghia del dito posteriore Ŕ molto lunga. Quando l'allodola Ŕ agitata le piume del capo si ergono formando una sorta di cresta. L'allodola emette una gamma molto ampia di suoni caratterizzati da toni particolarmente acuti.

Habitat: L'allodola predilige i prati, sia quelli naturali sia quelli originati da pratiche agricole o pastorali. L'allodola si nutre principalmente di insetti e di sostanze vegetali. E'stata osservato che nel periodo estivo e della nidificazione questo uccello si alimenta soprattutto di insetti, mentre nelle altre stagioni dell'anno la dieta Ŕ a base di semi, germogli ed erbe. La ricerca di cibo avviene spostandosi sul terreno, innalzandosi successivamente verticalmente. Il periodo riproduttivo corrisponde ad un comportamento piuttosto solitario e territoriale. Diversamente si dimostra una specie sociale durante lo svernamento e le migrazioni, originando stormi anche di 1000 unitÓ. I due partner sono estremamente fedeli, si tratta infatti di una specie monogama. Durante il volo nuziale, che consiste in lenti giri ad elevate altezze per poi ridiscendere lentamente a terra, l'allodola emette un caratteristico canto. La femmina costruisce il nido sul terreno, in prossimitÓ di ciuffi d'erba, e il maschio l'aiuta nella creazione di una piccola cavitÓ che funge da base per il nido. Di solito sono deposte 3-5 uova, di colore bianco-grigiastro con dei puntini brunastri o verdastri. Avvenuta la deposizione, la femmina cova le uova per circa undici giorni. Dopo una decina di giorni dalla schiusa, i giovani lasciano il nido, anche se saranno nutriti da entrambi i genitori per le prime tre settimane di vita.

Note caratteristiche/curiositÓ:Oltre alle aree prative, Ŕ stata osservata in zone paludose o lungo le coste marine. L'allodola nidifica in quasi tutta l'Europa, in Nordafrica e in quasi tutta l'Asia. Lo svernamento avviene soprattutto nel bacino del Mediterraneo, e in ogni caso non portandosi mai oltre il Sahara Il canto dell'allodola nella stagione primaverile annuncia, nella tradizione agricola, la fine dell'inverno e l'inizio della stagione pi¨ ridente.