DAI LUCE ALLA PACE

DAL 2001 L’EDUCAZIONE ALLA PACE, ALLA SOLIDARIETA’ ED ALLA CONVIVENZA CIVILE COSTITUISCE UN PERNO IMPORTANTE DELL’OFFERTA FORMATIVA PROPOSTA DAL NOSTRO ISTITUTO AGLI STUDENTI ED ALLE LORO FAMIGLIE.

OGNI ANNO CI ACCORDIAMO PER TENERE UNA LINEA COERENTE CON UNA TEMATICA VALIDA PER TUTTO L’ISTITUTO

Nel 2008 ricorre il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. La Dichiarazione Universale, adottata dall’Assemblea Generale dell’Onu il 10 dicembre 1948, è il primo atto internazionale contenente, nei suoi trenta articoli, un elenco organico di diritti fondamentali

QUEST’ANNO L’OBIETTIVO E’ QUELLO DI DEDICARE PARTICOLARE ATTENZIONE AI DIRITTI UMANI, FACENDO NOSTRO LO SLOGAN “TUTTI I DIRITTI PER TUTTI” LANCIATO DALLA TAVOLA DELLA PACE A TUTTE LE ISTITUZIONI E ALLA SCUOLA IN PARTICOLARE.

In attuazione del Protocollo d’intesa fra il Ministero della Pubblica Istruzione e il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani firmato ad Ancona il 17 marzo 2007...

ECCO COSA POSSIAMO FARE: COLLABORARE!

Art.3. Il Ministero della Pubblica Istruzione e il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani si impegnano a sviluppare un programma straordinario di attività per l’educazione alla pace e ai diritti umani in occasione del 2008 - 60° Anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani e della Costituzione Italiana – Anno Europeo per il Dialogo interculturale.."

COME?

SI INIZIA CON LA SETTIMANA DELLA PACE

SI PROSEGUE DURANTE L’A.S. CON TANTE DIVERSE ATTIVITA’
incentrate sui diritti dei bambini, delle persone e dei popoli.

ECCO COSA POSSIAMO FARE: COLLABORARE!

Se tutti siamo uniti, la pace è inevitabile!

POSSIAMO RACCOGLIERE LA PROPOSTA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE DEGLI ENTI LOCALI PER LA PACE E I DIRITTI UMANI:

MOBILITANDOCI TUTTI – AMMINISTRAZIONE COMUNALE, SCUOLA, FAMIGLIE, ASSOCIAZIONI -

PER DIFFONDERE LA CULTURA DELLA PACE E DEI DIRITTI UMANI.

DA ANNI CIASCUNA DI QUESTE COMPONENTI LAVORA A FAVORE DELLA PACE E DELLA SOLIDARIETA’, MA E’ VENUTO IL MOMENTO DI METTERE IN RETE LE VARIE INIZIATIVE, DI VALORIZZARE LE SPECIFICITA’ E LE RISORSE CHE ABBIAMO, PERCHE’ SI SA…

Se tutti siamo uniti, la pace è inevitabile!

ABBIAMO PENSATO DI COGLIERE UNA GRANDE, IMPORTANTE OCCASIONE PER INIZIARE IL NOSTRO CAMMINO INSIEME:

LA SETTIMANA NAZIONALE PER LA PACE

1 – 7 OTTOBRE 2007

1 OTTOBRE

  • L’Amministrazione comunale
  • La Scuola
  • Le famiglie
  • L’Associazione Pentalux

Sostengono la campagna

“Tutti i diritti umani per tutti”

SERATA INCONTRO APERTA AL PUBBLICO PRESSO L’AUDITORIUM

  • Illustrazione delle iniziative previste durante la settimana dal 1 al 7 ottobre
  • Presentazione dei percorsi progettati insieme dall’Istituto, dall’Amministrazione comunale e dalle Associazioni per l’A.S.2007-2008
  • Collegamento in videoconferenza con alcuni volontari in Africa
  • Incontro con Omar Mih, rappresentante del popolo Saharawi.

2 OTTOBRE

GIORNATA INTERNAZIONALE PER LA NONVIOLENZA

  • Alcune iniziative dell’Istituto
    • Attività didattiche e giochi che favoriscano i buoni rapporti, riflessioni, letture, giochi di ruolo finalizzati alla conoscenza e all’accettazione dell’altro e alla soluzione dei conflitti…
  • INIZIATIVE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
    • LA PLACE DAI ZOVINS
      Incontri per i giovani presso la sede di Branco

3 OTTOBRE

PER UNA INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE DI PACE

  • Alcune iniziative dell’Istituto
    • analisi e riflessione sulla presenza di notizie e articoli riguardanti guerre e violenze; letture, valutazioni critiche…
    • quante sono invece le notizie positive?
    • quale risalto viene dato a questo tipo di notizie? Perchè?
  • MERCOLEDI’ – GIORNO DI MERCATO
    • L’Amministrazione comunale e la Scuola presentano la “Settimana per la Pace” ai cittadini attraverso banchetti e cartelloni nella piazza del mercato.
    • Studenti, insegnanti e rappresentanti dell’amministrazione comunale illustrano il progetto e condividono con la popolazione lo spirito di Pace che lo anima.

4 OTTOBRE

GIORNATA NAZIONALE DELLA PACE, DELLA FRATERNITA’ E DEL DIALOGO.
FESTA DI SAN FRANCESCO

  • Alcune iniziative dell’Istituto
    • Attività che promuovano la disponibilità all’ascolto attivo.
    • Riconoscere negli altri caratteristiche positive
    • Valorizzare l’essere piuttosto che l’avere
    • Riflettere sul rapporto uomo-animale
  • INIZIATIVE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
    Religioni a confronto: concezione dell’uomo e concezione del mondo. Cosa ci contraddistingue.

    RELATORI:

    • Claudio Caramia coordinatore wcrp-fvg religioni per la pace
    • Don Pierluigi di Piazza rappresentante per la confessione cattolica
    • Padre Iustinian Deac rappresentante per la confessione ortodossa
    • Sante Ciccarelli rappresentante per la confessione mussulmana

    AL CENTRO CIVICO DI TAVAGNACCO ore 20.30

5 OTTOBRE

APPROFONDIAMO IL CONCETTO DI DIRITTO

  • Alcune iniziative dell’Istituto
    • Visione di filmati, utilizzo di lavori multimediali, lettura ed esame di documenti inerenti i diritti umani.
    • Scelta di alcuni diritti da approfondire particolarmente e su cui lavorare durante l’anno scolastico
  • INIZIATIVE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
    • SPETTACOLO TEATRALE DI E CON L'ATTORE VANNI DE LUCIAIl bandalo della mattanza: opinioni di un clown sulla pace…

      collage di brani, pensieri, considerazioni varie intorno al tema della pace

      PRESSO IL TEATRO "LUIGI BON"

      COLUGNA ore 20.30

6 OTTOBRE

COLLABORIAMO CON LE ISTITUZIONI E SVOLGIAMO IL NOSTRO RUOLO DI CITTADINI ATTIVI E SENSIBILI

Alcune attività dell'Istituto
  • Il Consiglio comunale dei ragazzi presenta le iniziative previste per la conoscenza e la amicizia tra i popoli.
  • Il C.c dei ragazzi raccoglie quanto è stato fatto durante la settimana in un documento da presentare al Sindaco e da inserire sul sito del Comune e dell'Istituto.

7 OTTOBRE

INIZIATIVE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Organizzazione del
  • VIAGGIO AD ASSISI:

    • Fornisce la corriera gratuitamente
    • Organizza la sistemazione dei partecipanti

    PARTECIPIAMO ALLA MARCIA

    PERUGIA - ASSISI

L'ATTIVITA' DURANTE L'ANNO SCOLASTICO

Pur mantenendo tutti i nostri contatti con le Associazioni e i Paesi che da tempo sosteniamo,

APPROFONDIREMO IN PARTICOLARE

La conoscenza di un popolo senza terra e senza diritti:

i Saharawi.

Esperti e volontari potranno intervenire in tutti gli ordini di scuola a sostegno dell'attività.

TEMATICHE

"Dove, dopo tutto, cominciano i diritti umani universali? Nei piccoli luoghi, vicino a casa.....così vicini e così piccoli che non possono essere visti su una qualunque mappa del mondo. Eppure essi sono il mondo dell'individuo; il vicinato con cui egli vive; la scuola che frequenta; la fabbrica, la fattoria o ufficio in cui lavora.
Questi sono i luoghi in cui ogni uomo, donna o bambino cerca eguale giustizia, eguali opportunità, eguale dignità senza discriminazioni. Se questi diritti non hanno significato lì, hanno poco significato in qualunque altro luogo. Senza un'azione d'impegno civile per applicarli vicino a casa, cercheremo vanamente il progresso in un mondo più grande"

Eleanor Roosevelt - New York, 27 marzo 1958