ESCURSIONI (2)

Chiesetta di montagnaSulle mie orecchie fredde sentivo un leggero venticello che, in certi istanti, soffiava più deciso. Vedevo solo montagne coperte da alberi, macchie di un verde intenso o di un verde tendente al giallo. Vedevo anche alcune montagne con le prime cime innevate. Sentivo un odore strano che non era né gradevole né sgradevole, che sembrava di foglie bagnate. Cambiai strada e andai per il prato, per arrivare prima alla malga perchè avevo fame e perché portavo con me il pranzo di Elisa. Camminando , sentivo un altro odore: quello dell'erba e della terra che pestavo attentamente per non scivolare. Udivo le voci dei miei compagni di scuola in lontananza e il fruscio dell'erba che il vento, poi, muoveva. Arrivata alla malga, una casa rustica, sentivo più forti le voci degli altri e il rumore dei sassi che calpestavo camminando verso la panchina in cui mi sedetti subito dopo accanto ad Elisa, Sara e alle due Silvia.


Valentina Rossi 1ªE


Pagina precedente
Pagina precedente
Torna all'indice del giornalino
Indice Giornalino
Pagina successiva
Pagina successiva