"SENTIRE" IL BOSCO IN MONTAGNA...

Il lago di BordagliaQuest’anno con la scuola ho trascorso tre giorni bellissimi a Piani di Luzza. Qui abbiamo fatto belle camminate attraverso i boschi. La passeggiata che mi e’ piaciuta di piu’ e’ stata quella al Bordaglia. Il sentiero per arrivarci era ripido e c’erano alcune pozzanghere per cui bisognava stare molto attenti a non scivolare. A meta’ strada c’erano dei boscaioli che tagliavano alberi. Ad un certo punto, accompagnati dalla guida, siamo entrati nel bosco, dove abbiamo visto abeti rossi con la corteccia ruvida e le foglie aghiformi e appiattite, abeti bianchi con la corteccia liscia e le foglie aghiformi, faggi con le foglie ormai ingiallite; alcune di queste erano gia’ cadute. Attaccati ai tronchi c’erano i licheni, in terra i funghi e gli arbusti selvatici. A momenti spirava un leggero venticello che portava un delizioso profumo di funghi e di muschio, staccava le foglie dai rami e portava lontano le nostre voci e lo scricchiolio dei rami secchi che io e le mie compagne pestavamo.. Sentivamo il cinguettio degli uccelli, il gracchiare dei corvi ed il secco rumore del picchio che da qualche parte scavava nella corteccia di un tronco. Mi aspettavo di vedere sbucare uno scoiattolo, invece niente. Il muschio di colore chiaro mi faceva venir voglia di distendermici sopra per fare un sonnellino , anche perche’ ero piuttosto stanca. Lungo la strada, mi colpi’ un rumore d’acqua corrente e sporgendomi da un parapetto vidi un torrente le cui acque s’infrangevano contro la roccia. Alla fine della faticosa salita arrivammo alla malga dove magiammo, giocammo,parlammo. Alle quattordici e trenta riprendemmo la strada del ritorno in colonia. Mi sono molto divertita e sono stata felice di aver visto tante belle cose e di aver trascorso una bella giornata in buona compagnia.


Cristina Purgatori 1ªB


Pagina precedente
Pagina precedente
Torna all'indice del giornalino
Indice Giornalino
Pagina successiva
Pagina successiva